Vocabolario Chianino (O-P)

A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z

Occhèbelo vocabolo.
Ogliomo Olmo.
Oparère Operare.
Opra Opera.
Orcèllo Estrema corteccia del pane.

 

Paglièo Pagliaio.
Pancelle Pannolini (anche pezze)
Pannuccia Grembiule.
Pantellère Traballare,respirare affannosamente.
Pène Pane.
Pènta Spinta.
Pèo Paro è anche prima persona del verbo parere , Pèono, paiono.
Pequere E non pecore.
Pichino Piccino
Picugna Avarizia.
Piègnere Piangere.
Pindicite Appendicite
Piòta Sottile strato di terra, con erba compresa, della superficie di un badile. (Termine per definire una persona rozza proprio ai limiti minimi del comportamento come anche BIETALA, RAPO e ZOLLA.)
Pirbinino a modo, con ordine, perbenino.
Poccèta Poppata.
Poccia il latte, e più spesso la mammella.
Poppone Per il cittadino Melone. Al Nord con la (ò) aperta. E’ più chic anche perchè la o chiusa non riescono a pronunziarla. Non si parla poi del nostro CH seguito dai dittonghi IA IE….
Pòro Sincope di povero.
Portònno Portarono
Poventa Luogo che veniva trovato per stare al riparo dal vento. Stare alla poventa
Preddechère Predicare.
Prescia Fretta.
Pretina Recipiente per riscaldare il letto sorretto dal PRETE: marchingegno in legno che serviva d’appiglio per la pretina dentro le lenzuola.
Propio veramente, proprio.
Pruciutto Prosciutto
Puarino Diminutivo di Pòro, poverino.
Pulezze Son le foglie di rapa.
pulino Microinsetto che attaccava le galline con forte prurito.
Putadire Come sarebbe a dire.
Puvisìa Poesia.
Puzzela Vescia. Fungo bianco ovoidale senza gambo.

 

Vocabolario Aretino  A B C D E F G I L M N O P Q R S T U V Z

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA