Commenti ai fatti - Provocazioni

C’è un vecchio detto della saggezza contadina che dice: “la coda è la parte più difficoltosa a spellarsi”. Un modo di dire che calza perfettamente sulla vicenda che riguarda la collocazione a riposo del pensionato Riccardo e la nomina del suo successore alla guida della Chiesa aretina. E’ da gennaio che i fedeli di questa diocesi attendono con ansia che il...
Egregio assessore nonché vicesindaco Tanti, come Lei c’insegna, le parole hanno un senso e un peso, eccome! Chiamare TempoBello, l’iniziativa del Comune per sostenere le famiglie nelle attività estive, ci pare una grande stronzata. Perché? Perché come è già successo, e qui repetita iuvanta sed stufant, si è ripetuto lo “schifo” delle altre due volte: alle 00,03 il bonus campi estivi risultava...
Lunedì sono andata al Crocodile Acquapark con mio figlio di 7 anni, dopo aver letto un magnifico articolo su Arezzonotizie che parlava proprio di questa tanto aspettata riapertura, con foto ad inizio articolo. Queste sono le foto scattate da me lunedì: penso che non abbiano bisogno di commento. Sono molto arrabbiata per vari motivi: prima cosa mi chiedo come possano aver...
La storia che vi racconto questa volta riguarda la galassia degli eventi aretini. Spippolando con il telecomando della tv, che raramente guardo, m’imbatto alle 20,30 in un tg locale nel momento in cui va in onda un servizio dedicato al bilancio di un festival letterario appena concluso, che si è tenuto, credo (!) per una decina di sere, nella terrazza...
Del bieco provincialismo di cui è intrisa questa città ne avevo già parlato allorquando un ospite, colto e raffinato, nonché persona esperta d’arte, mi fece notare, camminando tra il dedalo di strade del centro storico, la cifra di quanto andava affermando. Orbene, sono giunte in redazione alcune foto che ben sottolineano, qualora ce ne fosse ancora bisogno, questo modus operandi. Le...
La volontà di Alessandro Ghinelli è chiara ed è quella di non candidarsi alle prossime elezioni politiche e di continuare a fare il sindaco di Arezzo, perché l’idea di dimettersi e lasciare la città in mano ad un commissario non gli piace. Dunque: “fatemi lavorare e consentitemi di concludere questo mandato nella maniera migliore possibile”. È un vero peccato per lui...
Sìììììì.... Doppo! Non ce se crede manco se ce l’ardici ‘nantra vorta. Oh Ciuffino la prima volta c’hai gabbato, la seconda un po’ meno, la terza...  lascia stare che è meglio. Ora, a leggere il tuo post su facebuccke sembrerebbe che l’abbia scritto un amministratore responsabile, amato dai suoi cittadini, insomma, uno che ha lavorato e sta lavorando bene del suo...
La storia che vi voglio raccontare oggi riguarda l’inesorabile e continuo impoverimento culturale ed economico di questo nostro territorio e città in particolare. Nell’indifferenza più totale, abbiamo perso attività uniche e irripetibili che hanno fatto volare alto, anche nei simboli, il nome di questa nostra amata Arezzo. Tra le tante attività, considerate fiore all’occhiello, la Porcellana bianca; alzi la mano, chi...
Non poteva essere altrimenti. I due comuni hanno sempre più le stesse caratteristiche, c’è una simbiosi che li accomuna. Il sindaco Fabio Buggiani sollecitava da tempo il sindaco di Arezzo a questo gemellaggio, anche per superare alcune polemiche che si trovava ad affrontare dopo aver indetto la gara del lancio del gatto ed averla precipitosamente annullata per le proteste dei proprietari...