Vocabolario Aretino (S)

A B C D E F G I L M N O P Q R S T U V Z

Saglìre Salire.
Sambudéllo Particolare salsiccia.
Sànsena Sansa, residuo della spremitura delle olive.
Saracca Aringa, o altro pesce poco pregiato.
Saraccata Batosta.
Saracina Uva (l’uva e saracina quando comincia a maturare, a nereggiare.)
Sarègia Ciliegia.
Sassata Batosta (“Ha preso ‘na sassata!”)
Satollo Sazio.
Sbàggela Altalena.
Sbalenati Occhi sbalenati pieni di stupore.
Sbangiolasse Dondolarsi.
Sbeucchiare Sbevucchiare.
Sbilicarsi Sbellicarsi dalle risate.
Sbilungone Spilungone.
Sbioccolato Sporco di schizzi.
Sbòba Brodagla, disgustosa.
Sbònzolato Sbracato, con la camicia, fuori dai pantaloni.
Sbrinco Arzillo.
Sbrindellare – Strimbellare Lacerare, strappare.
Sbulìnato Trasandato.
Scacciata Schiacciata.
Scaccino Sagrestano, aveva il compito di caccire disturbatori e cani dalle chiese.
Scaciare Andare via alla svelta, “scacia che qui ce stò io”!
Scaldaletto Arnese di legno per scaldare il letto d’inverno al quale si attaccava la pritina; di struttura ricurva affinché la pritina non toccasse e quindi bruciasse le coperte.
Scaldino Si usava per scaldarsi le mani le gambe, il letto.
Scalinare Indagare.
Scaracchiare Emettere sputi, catarrosi, in modo rumoroso e disgustoso.
Scarafelo Solletico.
Scarogna Sfortuna, Scalogna.
Scaroncicare Sbucciarsi, graffiarsi la pelle, “so’ caduto di bicicletta e mi so’ scaroncicato tutto”!
Scarpinare Togliersi di mezzo alla svelta. Scaciare, Stecciare.
Scaruffato Arruffato.
Scaruzzicare Stuzzicare.
Scatizzare Ravviare il fuoco, smoccolare i lumi, eccitare, stimolare,”ha scatizzato una lite che non finisce più”!
Scatorciato Ridotto male, cadente a pezzi.
Scavitolare Rovistare.
Scazzata Vincere al gioco, ottenere qualcosa, casualmente, senza merito, spesso al biliardo.
Schètela Scatola.
Schiàntolo Parte del grappolo di uva, staccato.
Schicchignoso Schizzinoso.
Schìncio Camminare di sbieco
Schiribizzo Ghiribizzo.
Schisciare Allontanarsi, allontanare via.
Schjoppo Fucile.
Sciabordaggine Balordaggine.
Sciabordìto Melenso, balordo.
Sciagattare Strapazzare.
Sciainato Malandato.
Scialére Ansimare.
Sciamannare Trattare senza cura.
Sciamannato Sciatto, scomposto.
Sciamera Pianta simile alla ginestra.
Sciampannare Allargare malamente, Spargere in maldestramente.
Sciapo Insipido, sciocco.
Sciolta Diarrea.
Scioncare scioncarsisciancare Provocarsi una frattura.
Scionco Sciancato, storpio.
Sciormento Strazio (“Finirà ‘sto sciormento”)
Scocciolare Rompere.
Scocciolèto Rotto, sconquassato
Scoccodare Verso delle galline, dopo che hanno fatto l’uovo, fare risate fragorose.
Scòmpio Stiramento muscolare.
Sconfiferare Non mi piace tanto non mi sconfinfera.
Scorbellato Poco paziente.
Scùcchia Mento molto pronunciato.
Scuffiare Sconfiggere, vincere al gioco.
Sculato Fortunato, in modo particolare al gioco.
Scurcino Piccola scure.
Scusso Non annacquato, bere vino puro.
Sdatto Scomposto, maldestro.
Sdinerbare Snervare.
Sdìrinito Secco magro.
Sdringolare Dondolare.
Sdrùcchiare Scivolare.
Sdrucìre Far pagare soldi contro voglia.
S’è fatto smollare Lei è ‘na tizia sula vintina, arconcia con ‘dumenti sexi de lino ala mòda “new – psichedelic.”

Lùe ha l’aspetto da coglionaccio e porta finti Moncle.
Ero pel “Corso”, grande budello, c’iarmicchj testo r c’iarvedi quello.
Te smircio ‘na sdranga, puttana, che topa! Billissema sei de Rezzo e de tutta Eropa.

M’avicino tremante e gne sussurro: sei ‘na “hima” futtuta broccolona; vu’ fére un fas food con me?
Pane e prisciutto e panzanella a vomé.
Me smircia dal sotto in su’ l’ ingrippata e raglia:

“Vade rebus zamarro”!
Con te un farebbi manco, mummia zimbellone, ‘na sega sviolinéta al …”fulmicotone”.

“Me piaci un casino e cun te vorrebbi abbiscionarmi nun cantuccio niscosto; e rompete la biancheria che porti de sotto.
E sfinimme nel tu corpo….a babo morto.
Eppù sparasse ‘na Coca Cola ‘nsieme, maghéri a picurino…a me attorna bene.
Un figo azzilléto come so’ io: porco giuda se l’attrovi… santiddio”!

“Tu vorresti Invenarmi o porcaccione, sadeco urinale, sconcasséto gigione.
M’accordete che la mi’ pelosa gerda
Un te la do: muso arfatto de merda”!!

Termini dell’autore: Sdranga=ragazza Hima=fantasica Ingrippata=sfasata Abbiscionarsi=abbandonarsi Invenarsi=consumare un rapporto sessuale completo
Vade rebus= vattene al diavolo
(da quelli della notte) Gosto De’ Rezzo

Sembéla Semola.
Sento Segno.
Sésso Sasso.
Sfagiolare Piacere, andare a genio.
Sfilarsi Rompersi la spina dorsale.
Sgangéo Baraonda, caos.
Sghincio Di sbieco, Sghimbescio, di striscio. “M’é passato de Sghincio”.
Sghinginnare Tentennare.
Sguillare Scivolare.
Sguintro Magro.
Si Se, “si ce guardi lo vedi”.
Sicutera Ripetizione, basta con codesta sicutera.
Sie Sì.
Simentare Seminare.
Sinnòe Altrimenti.
Sinsino Pizzico, goccetto, comunque di poca entità.
Sirca Avaro.
Sistola La canna per annaffiare (metonimia: in realtà la sistola sarebbe solo l’ugello terminale)
Sleppa Cosa soprattutto lunga. “Che sleppe de piedi che ci hai ragazzo”! “Sleppa de péne”.
Smarrino Rosmarino.
Sministrare Manovrare, amministrare.
Smoccolare Bestemmiare.
Sollo Tenero, morbido, sofffice.
Sorba Frutto simile alla nespola.
Sorta Tipo.
Spacenziarsi Perdere la pazienza.
Spagliare Traboccare.
Sparagio Asparago.
Sparagnare Risparmiare.
Sparagnino Tirchio Spilorcio.
Spaucchiare Far sparire tutto, specie al gioco.
Speccia Spicchio (più propriamente per l’aglio)
Spegliére Togliere le castagne dal riccio spinoso.
Spellegrirsi Diventare cittadini.
Spèpèra Ragazza, vivace, chiaccherona.
Spetèzza Ragazza che parla troppo, con petulanza.
Spiccicato Tale e quale.
Spicinìo Da spicinare, sbriciolare, tritare.
Spicinìre Impiccolire.
Spinéto Spinoso.
Spiscianguelo Il gocciolare piano ma continuo.
Spratichirsi Impratichirsi.
Spùlinare Levare ogni cosa, soprattutto al gioco.
Spuzzidìre Togliere il cattivo odore.
Squacquarare Ridere forte con la bocca spalancata.
Staccia Specie di vaglio per separare la crusca dalla farina.
Stacciaia Donna di basso livello sociale “Urlava come ‘na stacciaia!”)
Stagnino Idraulico.
Staia Misura di peso all’incirca pari a 20 kg.
Stècce Stòppie.
Stecciare Filare via velocemente (“Steccia che me dai noia!”)
Steccolare Rompere.
Stèglia Piccola scheggia.
Stiacciare Schiacciare.
Stiaffo Schiaffo.
Stianto Schianto.
Sticchestocche Soprannome di una persona che batte la esse impuntandosi
Stitico Persona poco sociale.
Stolzare Cosa che scappa di mano , prendersi uno spavento, di soprassalto
Stòlzo Sobbalzo.
Stomachere Nauseare.
Stommeco Stomaco.
Stracanarsi Affaticarsi eccessivamente.
Stracco Stanco.
Stralocco Parola di troppo.
Stregnere Stringere.
Strimizzito Striminzito.
Strincio Strappo.
Stringhìno Avaro.
Strinto Stretto.
Strolego/A Astrologo.
Strolleco/A Zingaro/a.
Stronàre Sciupare un’indumento bruciacchiandolo, al fuoco, o con il ferro da stiro.
Stronco Stroncato, dopo uno sforzo: “so’ tutto stronco”!
Stronfiare Sbuffare.
Stroppìare Storpiare.
Stroppìo Storpio.
Strovito Istruito.
Strucinare Sciupare vestiti.
Struffare Strofinare.
Strullino Persona futile ed inaffidabile
Strùllo Sciocco.
Sùcciola Castagna lessata, con la buccia.
Sùcena Susina.
Suddècio Sudicio.
Sugo Gusto, soddisfazione, “un’ce sugo a giocare con te, sei sculato”!
Sùmmumolo Mucchio di roba.
Sursino Goccetto.
Sussare Vincere, fregare.
Susse Persona infida, subdola, di solito di poche parole (da “Sus l’ebreo” film antisemita degli anni ’30)
Sutùrno Persona che raramente apre bocca, quasi asociale.
Sversato Sgraziato.
Svinéto Persona che è andata fuori di testa. Deriva dalla svinatura del vino o vinsanto.
Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA