La Giostra del Menefreghista

Si torna a correr Giostra, con il Corso sgombrato da qualsivoglia cosa e persona, le ordinanze anti rumore, quella anti assembramento e anti alcool, ma bellamente tutti se ne fregano.

Mantenimento dei protocolli di sicurezza, delle distanze e del decoro ?
Buongiorno Aretini !!!!

Dalle foto si nota la distanza ben regolare e educata delle persone, che mantengono almeno un metro tra di loro (!!!)

A San Michele: cambiare tutto, perché tutto rimanga uguale !!

Alle cene, come riferito da chi c’è stato, anche peggio, come avevamo accennato in qualche articolo, con i controlli delle forze dell’ordine, come dettoci, a “elastico”, ovvero molto lasse.
Non appena arrivava una divisa, il dj di turno abbassava la musica, per ritonfare a tutto fuoco appena se ne andavano.

Siamo una città piena di incivili, menefreghisti, irresponsabili e maleducati, egoisti e rozzi, non tutti certo, ma tanti.

Ognuno fa come vuole, e anche per la Giostra nulla è cambiato.

Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

2 COMMENTI

LASCIA UNA RISPOSTA