Mancanza di rispetto per il Mosaico di Andreina

Buongiorno, da qualche tempo presto saltuariamente opera di volontariato presso il Mosaico di Andreina a Indicatore, con impegno, entusiasmo e voglia di fare.

Oggi vedo lo scempio che è stato fatto su una parte del pavimento in mosaico, distrutto dal passaggio di un auto, laddove non dovrebbe passare nessuno, se non a piedi.

Il cretino che ha danneggiato le tessere di mosaico forse non conosce l’impegno, la dedizione, il lavoro e l’accoglienza che tutti i giorni muove Andreina, i volontari e le persone che aiutano a realizzare l’opera, fatta senza alcun aiuto economico da parte delle istituzioni, sopratutto quelle locali, che ignorano tutto, nonché nel disinteresse della Diocesi a promuovere il progetto.

L’auto è passata dove, con qualche transenna che spesso viene messa per impedire l’accesso dove non è consentito, oggi non c’era.

Disattenzione o incuria del parroco, visto che Andreina era fuori città per motivi di lavoro ?

Se non c’è prova, sicuramente c’è il sospetto che non se ne sia curato, poiché quando c’è Andreina le transenne sono sempre posizionate, e lei è molto attenta a che le auto non passino sopra al Mosaico.

Fa amarezza e tristezza vedere le piastrelle colorate rotte, frutto di ore e ore del nostro lavoro, che provvederemo a riposizionare, perché non ci scoraggiamo.
Per fortuna di cretini che al Mosaico sono di passaggio ce ne sono pochi, la maggior parte di turisti e visitatori che trascorrono qualche ora qui per vedere dal vivo l’opera, sono persone rispettose e civili.

Mi auguro che il parroco di Indicatore sia più attento a vigilare e a seguire l’opera, perché in fondo la chiesa è casa sua, e se non si vigila, basta poco per causare questi disastri.

Chi non conosce questa opera può venire a Indicatore, per rendersi conto di che meraviglia è un lavoro fatto di volontariato e zero soldi dalle istituzioni, ma che non scoraggia mai Andreina e noi a portare avanti l’opera.

A chi ha rotto le piastrelle con la macchina, incivile e maleducato, se legge queste righe può immaginare che cosa pensiamo, che è meglio non dire qui.
Grazie per aver pubblicato la lettera.

Una volontaria del Mosaico di Andreina

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA