Arezzo, le notizie di oggi: 17 Settembre

Covid 19: il report di oggi 17 settembre nella provincia di Arezzo

La situazione dalle ore 14 del giorno 16 settembre alle ore 14 del giorno 17 settembre 2020 relativa alla diffusione del COVID, evidenzia nella provincia di Arezzo 13 nuovi casi.

Comune di sorveglianza Arezzo
Uomo di 25 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso paucisintomatico.
Uomo di 27 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, asintomatico.Continua a leggere


Comune di sorveglianza Montevarchi
Donna di 31 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, sintomatica.

Comune di sorveglianza Bibbiena 
Uomo di 71 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, asintomatico.

Comune di sorveglianza Bucine
Donna di 67 anni già in isolamento domiciliare in quanto rientrata dall’India, asintomatica.
Uomo di 71 anni già in isolamento domiciliare in quanto rientrato dall’India, asintomatico.

Comune di sorveglianza Castelfranco Piandiscò
Donna di 36 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, sintomatica.
Donna di 57 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, sintomatica.

Comune di sorveglianza Castel Focognano
Donna di 18 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, sintomatica.

Comune di sorveglianza Castiglion Fiorentino
Uomo di 55 anni già in isolamento domiciliare poichè contatto di caso, asintomatico.

Comune di sorveglianza San Giovanni Valdarno
Donna di 62 anni già in isolamento domiciliare, asintomatica, indagine in corso.

Comune di sorveglianza Foiano della Chiana
Donna di 66 anni già in isolamento domiciliare in quanto rientrata dalla Romania, asintomatica.

Comune di sorveglianza Pieve Santo Stefano
Donna di 51 anni già in isolamento domiciliare in quanto rientrata dal Marocco, asintomatica.

Il Dipartimento di Prevenzione in considerazione dei casi emersi in questi giorni in provincia di Arezzo ha intensificato l’attività di tracciamento dei contatti stretti.
Tale attività ha evidenziato per il momento, 29 contatti per i casi di Arezzo che sono già stati immediatamente posti in isolamento.

Al momento nella Asl Toscana sud est 2.159 persone sono già in isolamento domiciliare o perché contatto di caso noto o perché provenienti da altri Paesi.

Ci sono 8 ricoverati presso le Malattie infettive e 3 in Terapia intensiva dell’Ospedale San Donato di Arezzo L’identificazione dei casi ed il tracciamento dei contatti à stato possibile attraverso l’effettuazione di 2.243 tamponi.

Si registra inoltre il decesso di una donna di 83 anni con quadro clinico caratterizzato da multi patologie e con tampone positivo per Covid 19 ricoverata presso l’ospedale San Donato di Arezzo e residente nel Comune di Bibbiena.

Rimorchio si sgancia dal trattore, ferito 64enne

Incidente oggi pomeriggio intorno alle ore 15,30 a Riccio nel comune di Cortona.
Un uomo di 64 anni ha riportato un trauma cranico non commotivo e trauma della colonna lombosacrale in seguito allo sganciamento del rimorchio del trattore sul quale stava lavorando.
Sul posto, l’automedica della Valdichiana, l’ambulanza di Cortona e i vigili del fuoco.
L’elisoccorso Pegaso 3 ha trasportato l’uomo all’ospedale Le Scotte di Siena in codice giallo.

Virus, 83enne muore rianimazione

Una signora aretina che era in terapia intensiva da qualche giorno e che soffriva di altre patologie, l’infezione dal virus ha contribuito a peggiorarne le condizioni, l’anziana è deceduta nelle ultime ore.

 Insegnante colpita da malore  

Un’insegnante di 56 anni ha avuto un malore ed ha perduto conoscenza questa mattina alle 7.30, all’Istituto Vegni di Cortona.
La docente, che risiede fuori Toscana, è stata trasportata, in codice rosso, con l’elicottero Pegaso 1 al Policlinico Le Scotte di Siena.

in aggiornamento
Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA