BancaEtruria risorgera’ a Pasqua?

Come ben esposto stamani da Romano Salvi, sempre su l’Ortica, il Tribunale dell’Unione Europea ha considerato illegittimi i veti del Commissario alla concorrenza, Margreth Vestager, che aveva impedito il salvataggio della Cassa di Risparmio di Teramo con i soldi del Fondo interbancario.
Sentenza che rimette in discussione molte cose tra cui anche i danni e i rimborsi agli azionisti.

Quella sciagurata decisione aveva contribuito, come un effetto domino, a far crollare, con un bail in anticipato, le altre quattro banche , tra cui la nostra Bancaetruria, poiché il bomba di Rignano insieme alla madonna di Laterina avevano talmente ingarbugliato la vicenda che per togliersela di torno, in venti minuti, in una domenica di novembre del 2015 decisero, per far bella figura con la UE, senza valutare le conseguenze, di radere al suolo migliaia di risparmiatori.

Naturalmente l’hanno pagata cara politicamente così come rischiano di pagarla cara quelli, come il Movimento 5 stelle, che su quella vicenda sono cresciuti a forza di dichiarazioni e promesse.

Infatti, ad oggi, ancora non si vedono i decreti attuativi che dovevano già essere presentati da tempo per gli sbandierati rimborsi bancari creando malumori tra la Federconsumatori e le associazioni degli azzerati.

Queste ultime, domani ritorneranno nelle strade aretine per protestare contro i rinvii dei processi in corso alla Vela.

Ma chissà se la sentenza di ieri del Tribunale dell’Unione Europea che ha sconfessato la Vestager di cui ora si chiede le dimissioni, potrebbe azzerare tutte le decisioni che ne sono seguite come la vendita di Bancaetruria per 1 euro ad UBI.

Sarebbe bello che la città si riprendesse un pezzo di storia, liberandosi naturalmente dai pezzi di merda che l’hanno infangata.

 

 

 

Luciano Petrai
Di professione “curioso”, ha attraversato negli anni ’80 le speranze ecologiste collaborando attivamente con gli Amici della Terra – Italia. Ha cavalcato le delusioni politiche e sociali attraverso una buona dose di auto-ironia e di sarcasmo. Attualmente fa parte della redazione del periodico “Essere” ed esprime note e lazzi in una frequentata pagina facebook ( che usa soprattutto per cuccare). Ed ora l’esperienza ne “L’ortica” per continuare a pungere divertendosi.

LASCIA UNA RISPOSTA