Neonato campanilista conteso tra Arezzo e Perugia!

Quando la mamma ha pensato che il momento di partorire fosse arrivato, insieme al marito ha deciso di raggiungere l’ospedale di Perugia in auto partendo da Camucia, luogo di residenza della coppia. Non appena il bambino si è reso conto di cosa stava accadendo, si è affrettato a nascere a Terontola, proprio prima del confine provinciale tra Arezzo e Perugia. L’ambulanza, giunta sul posto a parto avvenuto, ha trasportato madre e figlio al San Donato di Arezzo.

Felice il neonato che, invece di piangere a squrciagola, appena venuto alla luce aveva urlato: “A Perugia andatece voi, io voglio nascere a Rezzo. Perugia merda!” 

Pietro Aretino
« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco, che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo, scusandosi col dir: "Non lo conosco"! » (Ironica epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio[1]) È conosciuto principalmente per alcuni suoi scritti dal contenuto considerato quanto mai licenzioso (almeno per l'epoca), fra cui i conosciutissimi Sonetti lussuriosi. Scrisse anche i Dubbi amorosi e opere di contenuto religioso, tese a farlo apprezzare nell'ambiente cardinalizio che a lungo frequentò.

LASCIA UNA RISPOSTA