22.4 C
Comune di Arezzo
martedì, Luglio 9, 2024
HomeProvocazioniO che ci faceva tutta quella gente al giro a Camucia?

O che ci faceva tutta quella gente al giro a Camucia?

-

Dopo la genialata della Regione c’è qualche Sindaco che ci mette il carico.

Nel giro di pochi giorni siamo passati dallo “state a casa, guai a voi se andate a cercare gli asparagi” al “venite in piazza a prendere le mascherine”.

Cronaca di una ciambella venuta parecchio male.

Ci riferiamo alla decisione della Regione di assegnare ai Comuni il quantitativo di due mascherine a cittadino, secondo l’ordinanza del Presidente vanno date a tutti, indipendentemente se uno le ha già o no.
I Sindaci si adeguano.

Ci sono quelli che mettono in campo 30/40 persone fra volontari e dipendenti incaricati di consegnarle a domicilio, ci sono quelli che mettono in piedi i rodei con le macchine (guai a chi scende) e poi c’è il Sindaco di Cortona che in tutta Camucia fa un punto di distribuzione solo.

Ora il Meoni va al giro a dire che ha fatto prima così, anche la Regione dice di essere stata la prima a regalare le mascherine.

C’è da avere paura che la fretta non ci porterà lontano.

spot_img

1 commento

  1. Poveri noi, povera Cortona da cittadina ammirata dagli italiani e soprattutto stranieri a categoria infima. Salire e duro e difficile e ci vuole tempo, anni, a scendere si fa prima , basta un temerario impreparato nello scranno di sindaco e il gioco è fatto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pietro Aretino
Pietro Aretino
« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco, che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo, scusandosi col dir: "Non lo conosco"! » (Ironica epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio[1]) È conosciuto principalmente per alcuni suoi scritti dal contenuto considerato quanto mai licenzioso (almeno per l'epoca), fra cui i conosciutissimi Sonetti lussuriosi. Scrisse anche i Dubbi amorosi e opere di contenuto religioso, tese a farlo apprezzare nell'ambiente cardinalizio che a lungo frequentò.

Sostieni L'Ortica

Un gesto per coltivare l'informazione libera e di qualità.
Sostenere l'Ortica significa dare valore al giornalismo indipendente, alla ricerca della verità e alla voce della società.
Con una donazione annuale, puoi contribuire concretamente al nostro impegno nel fornire notizie senza condizionamenti.
Ogni piccolo sostegno conta: unisciti a noi nella nostra missione per un'informazione libera e imparziale.
Grazie per il tuo sostegno prezioso.
Dona con Paypal

Dello stesso autore

- Advertisment -