Arezzo, le notizie di oggi: 25 Ottobre

Virus, il bollettino: + 92 nuovi casi nella provincia di Arezzo, 48 in città, muore in ospedale 81enne
La situazione dalle ore 14 del giorno 24 ottobre alle ore 14 del giorno 25 ottobre 2020 relativa alla diffusione del COVID, evidenzia 92 nuovi casi nella provincia di Arezzo.
Vi sono inoltre 20 persone risultate debolmente positive al primo tampone e che sono in attesa del secondo che potrebbe confermare o meno la positività.

Comune di sorveglianza Arezzo:
1. Bambina di 3 anni Isolamento Domiciliare, contatto di caso
2. Bambino di 8 anni Isolamento Domiciliare, contatto di caso
3. Uomo di 29 anni Isolamento Domiciliare, contatto di caso
4. Uomo di 31 anni Isolamento Domiciliare
5. Donna di 32 anni Isolamento Domiciliare
6. Donna di 43 anni Isolamento Domiciliare Continua a leggere

Nascondeva in casa un fucile a canne mozze, pregiudicato arrestato dai Carabinieri 

Nella notte i Carabinieri della Stazione di San Giovanni Valdarno, supportati dai colleghi dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di San Giovanni Valdarno, hanno tratto in arresto un cinquantenne pregiudicato di origini palermitane, ma da tempo stanziato nel Valdarno.Continua a leggere

“Giro di vite” sulla movida, controlli nel centro storico, denunce e multe per mancato uso della mascherina

I militari della Compagnia Carabinieri di Arezzo, con personale della Polizia Municipale, hanno effettuato un mirato servizio di controllo del territorio che ha interessato gran parte del centro storico, in occasione della cosiddetta “movida” che nelle ore notturne coinvolge quell’area urbana.Continua a leggere

Ex Pm muore di Covid al San Donato

Si è spento all’ospedale San Donato sabato 24 ottobre, Elio Amato, il magistrato aveva 81 anni, per 42 anni rimasto al servizio della giustizia.
Era ricoverato in Malattie Infettive a causa del Covid.
Ad Arezzo dal 1976, interprete di casi giudiziari che vanno dal delitto Congiatu, il farmacista di Ortignano Raggiolo, ucciso con una balestra dall’ex maresciallo dei carabinieri, alla sparatoria dell’Orciolaia.
Fu anche testimone e poi inquirente sull’esplosione della discoteca Principe.
Fu il primo ad applicare la nuova legge sulla custodia cautelare.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA