OraGhinelli si spelacchia sempre di piu’ anche la consigliera Meri Cornacchini lascia il gruppo

Con un duro comunicato, diremmo incazzato, la consigliera Meri Cornacchini lascia ora ora il gruppo OraGhinelli, dando degli “arroganti” ai componenti la Giunta ed esprimendo profonda delusione:

“Lascio il gruppo OraGhinelli perché sono delusa e allarmata per come in esso abbia preso consistenza un modo di agire politico fatto di subordinazione forzata che pone un forte freno al mio impegno per la città, attraverso il passaggio al gruppo misto potrò portare a termine il mio dovere e dare continuità all’impegno di occuparmi dei problemi della città.”

Del resto era successo già con il consigliere, ora radical-forzista, Angelo Rossi che era sempre restato sulle palle ai componenti la Giunta per le sue posizioni spesso in contrasto con quelle ufficiali.

Il gruppo misto, quindi, si rafforza, un gruppo dove già si trovano Roberto Breda Bardelli, Bertini Paolo ed il citato Angelo Rossi.cornacchini-bardelli

Nel comunicato Meri Cornacchini non nasconde nemmeno i nomi con cui è incazzata e dice:

“Un esempio, ultimo solo in ordine temporale, di questo atteggiamento riguarda i lavori svolti nelle periferie e in alcuni casi in città: non è accettabile, a mio avviso, inaugurare un parco pubblico come vetrina di stampa e dei flash senza la presenza dei cittadini, dei bambini del  luogo e dei rappresentanti di quel territorio.”

Insomma, un consiglio comunale sull’orlo di una crisi di nervi.
Peccato che non ci sia una opposizione valida dove ad alcuni consiglieri del PD interessano solo le inaugurazioni di mostre di pittura, e che il popolo mangi le brioches.

Così abbiamo che la consigliera Meri Cornacchini, ex del partito delle cicale, abbia dimostrato più energia di quei due grillini presenti in consiglio comunale di cui da tempo abbiamo perso le tracce.

Cicale battono i grillini uno a zero!

Luciano Petrai
Di professione “curioso”, ha attraversato negli anni ’80 le speranze ecologiste collaborando attivamente con gli Amici della Terra – Italia. Ha cavalcato le delusioni politiche e sociali attraverso una buona dose di auto-ironia e di sarcasmo. Attualmente fa parte della redazione del periodico “Essere” ed esprime note e lazzi in una frequentata pagina facebook ( che usa soprattutto per cuccare). Ed ora l’esperienza ne “L’ortica” per continuare a pungere divertendosi.

LASCIA UNA RISPOSTA