Giostra: il turismo avrà la su bella cabina di regia ma el Saracino? Manca quanto alla notturna? Poco! Ma sulla regia è ancora buio. Anzi cala il sipario

Sarà che la prima edizione della Giostra sarà anche quest’anno in notturna.
Come da tradizione!
Ma sulla regia televisiva è buio. Buio più fitto.
Talmente impenetrabilmente fosco che nemmeno è stato dato incarico ad un professionista di coordinare artisticamente e tecnicamente il service che opererà in Piazza a beneficio delle emittenti locali e dei network televisivi che trasmetteranno la Giostra!

E dice questo non l’Ortica. Ma l’autorevole assessore comunale alla Giostra! Lui, il Gamurrini. Leggere per credere.post-gamurrini-regia-giostra

Sarà che in Comune, il chiodo fisso di creare la regia per il turismo de massa gli ha fatto venire un gran mal di capo.
Spremuto fino all’esaurimento.
A forza di sforzarsi nel cercare un’apposita cabina ideale.
E trovata, l’hanno chiamata collettore.
Come qualcosa di fognario.

Però, dato che due cose insieme non le fanno neanche i civici, Comune ed Istituzione Giostra han finito per non collegarsi in onda sulle frequenze di un’altra questione:

la regia. Quella del Saracino. La regia televisiva della Giostra!

Fatto sta che:

il 17 giugno non arriva tra un anno. Manca quanto?
Oggi è sabato 10 e se l’aritmetica non è un’opinione e il conto alla rovescia non è la radice quadrata elevata al cubo di 8, otto sono i giorni che dividono Arezzo dalla 134esima edizione del torneo cavalleresco tra i quattro Quartieri, che si correrà in Piazza Grande in notturna!

lancia-d'oro-giugno_2017  La Lancia d’Oro è già stata intagliata/intarsiata/presentata in tutta la sua bellezza.

Le carriere le hanno estratte.

Il botteghino da venerdì 9 ha aperto i battenti con la felice novità di quest’anno consistente nella vendita dei biglietti nei locali di Piazza Grande – Logge Vasari, 13 per tutta la giornata e in particolare nell’orario concomitante con quello delle prove dei giostratori.
E come nelle ultime edizioni della manifestazione sarà poi possibile acquistare i tagliandi on line sul circuito Boxoffice Toscana e nei 130 punti vendita della Toscana.

Da oggi prendono il via le prove che culmineranno nella provaccia che avrà luogo – come da tradizione – giovedì 15.

I preparativi li hanno fatti tutti a puntino, sì, insomma, gli ingredienti della Giostra ci sono già al gran completo.

Che manca?

MANCA LA REGIA TELEVISIVA.
IL REGISTA PROFESSIONALE.
IL RESPONSABILE ARTISTICO E TECNICO CHE STA NELLA CABINA DEL SERVICE INCARICATO DI TRASMETTERE LA GIOSTRA A TUTTE LE TELEVISIONI CHE LA FANNO VEDERE SUL PICCOLO SCHERMO DELLE NOSTRE CASE!

Novità anche su chi sarà il service incaricato di operare in Piazza.
Non più la Team Service, storica troupe che televisivamente sta alla Giostra come il Buratto alla lizza.
Ma un’altra equipe.
Si chiama TV1 e potrebbe essere o l’emittente televisiva valdarnese o un service televisivo romano omonimo dell’emittente avente sede a Montevarchi.

Ma ciò che più conta – ed appare davvero paradossale, se messo in relazione all’importanza conferita alla messa in onda televisiva del torneo cavalleresco – è che:

nessun incarico è stato dato ad un regista professionalmente competente nel coordinamento artistico e tecnico della trasmissione della Giostra.

E ciò sta a significare che né è stato rinnovato l’incarico alla concittadina Francesca Montaini, stimatissima e conosciutissima professionista nell’arte della regia a Mamma Rai – la quale svolse anno scorso egregiamente questo compito – né è stata individuata un’alternativa.

Più semplicemente, nessuno è stato nominato, nessuno incaricato.

Con buona pace delle migliori intenzioni professate a chiacchiere di veicolare – al meglio e con tutti i crismi – televisivamente la Giostra!

Così è, se civicamente vi pare!

(continua)

LASCIA UNA RISPOSTA