11.5 C
Comune di Arezzo
sabato, Marzo 30, 2024
HomeProvocazioni“Non è mai troppo tardi”

“Non è mai troppo tardi”

-

L’Assessore al turismo Giacomo Cherici, rispondendo ai consiglieri comunali Vaccari, Caneschi e Donati del Partito Democratico sui bagni pubblici, sottolinea che i bagni sono aumentati e soprattutto sono arrivati, molto attesi e richiesti, quelli del tipo “custoditi”, come dappertutto a pagamento per garantirne l’igiene.

Per i parcheggi in zona ZTL lascerei stare il can che dorme: la Città passa dal gestire un traffico caotico durante feste e manifestazioni all’abbandono totale dei giorni normali, un capitolo a parte riguarderebbero le improvvise raffiche di multe, anche ai pochi residenti, durante tutto l’anno non festaiolo.
Di fatto i permessi ZTL averli o non averli non cambia molto, posti pochi e occupati.
Nel Corso e dintorni poi e’ terra di conquista tutto il giorno.

L’Assessore addita quindi il ritardo dell’opposizione nell’alimentare una polemica disinformata e ormai superata dai recenti rimedi , ma questa osservazione è corretta solo in parte e forse esclusivamente per la motivazione tempistica .

Ci dicano invece Amministratori e Associazioni : quante edizioni e quante lamentele da ogni dove ci sono volute per arrivare ad avere alcune migliorie oggi tanto vantate ?
Per buon senso e logica non erano tali servizi dovuti alla cittadinanza ed ai consumatori fin dal concepimento di questo tipo di eventi, Movida pisciaiola inclusa ?
In colpevole ritardo sul da farsi, e frequentemente per approssimazione, lo sono di sicuro i politici di turno con gli organizzatori ed i loro mandanti.
Il lamento non terminerà certo con quattro bagni e due ruffianate in più.

Il Tempo saprà dirci se le Città possono essere continuamente abusate e sottoposte a sperimentazioni commerciali private ed associazionistiche per attirare nuovi visitatori , in maggioranza escursionisti della mezza giornata.
Per non comprimere continuamente i diritti dei cittadini a vivere in pace si dovrebbero aumentare e disporre prima, non dopo, tutti i servizi necessari.

L’unico sfogo rimasto alla minoranza dei residenti dentro le mura e che non godono di vantaggi economici è lamentarsi……non è mai troppo tardi .

Gaio Lucilio

1 commento

  1. L’assessore ha parlato di “qualche disagio” per i residenti, non bastasse il supplizio di 7/8 fine settimana del genere li sbeffeggia pure.
    E come tutti i non strabeneficiati dall’ invasione ci chiediamo dove vadano a finire tutti questi soldi, di sicuro non nella gestione collaterale dell’evento che fa pena a cominciare proprio dai parcheggi e accessi non presidiati così che ognuno fa come gli pare.
    E’ vero l’afflusso è notevole ma siamo sicuri che sia questo il bene per una città come la nostra?. Non si misura tutto in incassi e poi sarebbe ora di finirla di seguire le indicazioni/imposizioni (vedi anche movida alcolica) di una sola confcategoria.
    Qualcuno salvi Arezzo se siamo ancora in tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Gaio Lucilio
Gaio Lucilio
«Satura quidem tota nostra est.» «Certamente la satira è tutta nostra.»

Sostieni L'Ortica

Un gesto per coltivare l'informazione libera e di qualità.
Sostenere l'Ortica significa dare valore al giornalismo indipendente, alla ricerca della verità e alla voce della società.
Con una donazione annuale, puoi contribuire concretamente al nostro impegno nel fornire notizie senza condizionamenti.
Ogni piccolo sostegno conta: unisciti a noi nella nostra missione per un'informazione libera e imparziale.
Grazie per il tuo sostegno prezioso.
Dona con Paypal

Dello stesso autore

- Advertisment -