Allagamenti ad Arezzo – Dringoli dimettiti!

La pioggia, anche forte, era annunciata da tempo, ma questo non è bastato a far sì che le caditoie stradali venissero pulite per ricevere il possibile.
Lunghi tratti stradali di Arezzo si sono allagati dopo meno di mezzora di pioggia forte (complessivamente nemmeno esagerata).
Viale Signorelli e via Mecenate, viale Michelangelo e i sottopassi (in particolare quello di via Vittorio Veneto) sono diventati in un batter d’occhio difficili da percorrere.
Al sottopasso di via Veneto già alle 7,45 una signora era bloccata con la sua auto a metà del guado (poi la Polizia ha provveduto a chiudere il traffico deviando chi arrivava verso il parcheggio della ex Standa).
Il sottopasso della stazione ferroviaria, quello che porta ai binari, alla stessa ora si presentava con mezzo metro di acqua…

Dringoli dimettiti!

la foto è un’immagine di repertorio.

CONDIVIDI
PrecedenteL’uragano Harvey è arrivato ad Arezzo
SuccessivoL’uragano Ghiney mette in ginocchio Arezzo
Pietro Aretino
« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco, che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo, scusandosi col dir: "Non lo conosco"! » (Ironica epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio[1]) È conosciuto principalmente per alcuni suoi scritti dal contenuto considerato quanto mai licenzioso (almeno per l'epoca), fra cui i conosciutissimi Sonetti lussuriosi. Scrisse anche i Dubbi amorosi e opere di contenuto religioso, tese a farlo apprezzare nell'ambiente cardinalizio che a lungo frequentò.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA