6.2 C
Comune di Arezzo
martedì, Aprile 23, 2024
HomeSaluteNoi e gli alberi: conoscenza e cosapevolezza ecologica

Noi e gli alberi: conoscenza e cosapevolezza ecologica

-

Il mio corpo e gli alberi.

La conoscenza e’ il risultato della acquisizione di informazioni e nozioni tramite l’attività di apprendimento o tramite l’esperienza.
La consapevolezza è la capacità di comprendere il proprio “io” biologico e psichico, è la chiave per la conoscenza di sé stessi.

La coscienza e’ il risultato della conoscenza e della consapevolezza di sé e dell’ambiente circostante a se stessi.
La coscienza e’ la facoltà immediata di avvertire, comprendere, valutare le stimolazioni sensoriali, le emozioni, i fatti che si verificano nella esperienza individuale L’assenza della conoscenza genera ignoranza.

L’assenza della consapevolezza ci rende inconsapevoli.
L’assenza della coscienza ci rende incoscienti.
La conoscenza genera la consapevolezza, che insieme generano la coscienza di se stessi.

Adesso applico queste affermazioni al corpo umano in rapporto all’ambiente di vita.

CONOSCENZA 
L’ossigeno e’ il principale nutriente del corpo umano, dopo due minuti senza ossigeno arriva la morte del corpo.
Ogni giorno ciascuno di noi deve respirare volumi di ossigeno in rapporto al proporli “io biologico”, struttura corporea.
Si può individuare questi volumi di ossigeno attraverso questo calcolo: 3.5 ml x kg corporeo X minuto. Esempio: io peso 72 kg. Quindi: 3.5 ml x 72 kg = 252 ml al minuto. Quindi devo conoscere i volumi di ossigeno che devo respirare in una ora= 252 ml x 60 minuti = 15120 ml, che rapportati a litri ho 15.1 litri di ossigeno in ora.
In 24 ore ho: 15.1 litri x 24 ore = 362,4 litri.
Questo è il volume giornaliero che devo respirare ogni giorno per vivere.

CONSAPEVOLEZZA 
Dopo aver acquisto la conoscenza del volume totale di ossigeno che il mio corpo richiede ogni giorno devo essere consapevole che se non respiro i 363.4 litri di ossigeno il mio corpo può cadere in patologia.

 COSCIENZA 
Dopo aver acquisito la conoscenza che devo respirare 362.4 litri di ossigeno ogni giorno acquisisco la consapevolezza delle patologie che possono derivare dalla carenza di ossigeno.
Mi devo chiedere da dove posso prendere l’ossigeno vitale per me.
Nell’aria che respiro è presente ossigeno derivato dagli alberi, dalla vegetazione.
Quindi devo correlare il mio corpo con l’ambiente in cui vivo.
La conoscenza mi dice che ogni albero produce ogni giorno 20-30 litri di ossigeno.
Quindi per vivere io ho bisogno di 12-18 alberi da cui ottenere i miei vitali litri di ossigeno. La coscienza generata dalla conoscenza e dalla consapevolezza colloca il mio corpo in un contesto ambientale in rapporto con gli alberi e con il contesto ambientale.

Siamo COSCIENTI del rapporto vitale tra il nostro corpo e il contesto ecologico in cui viviamo ?

PS: invito ad applicare questo metodo al proprio personale “io biologico e psichico”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dott. Pierluigi Rossi
Dott. Pierluigi Rossi
Laureato in Medicina Chirurgia è Specialista in Scienza della Alimentazione, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva. E’ stato Primario presso la ASL di Arezzo, Servizio Sanitario della Toscana, per 22 anni, Direttore della U.O. Direzione Sanitaria della stessa ASL, dove ha creato e diretto Ambulatorio di Nutrizione Clinica. Docente dal 1995 al 2009 di Scienza della Alimentazione presso la Università degli Studi di Siena. Docente (a.c.) presso la Università degli Studi di Bologna. E’ autore di un considerevole numero di ricerche scientifiche pubblicate in riviste italiane ed internazionali. Autore di libri. Ha fondato la Scuola di Alimentazione Consapevole, dirige e insegna in Master e Corsi di Nutrizione Clinica a medici, biologi, farmacisti e personale sanitario in molte città italiane e all’estero. Ha elaborato il Metodo Molecolare (Dieta Molecolare) che supera il calcolo giornaliero delle Calorie, considerato un artefatto scientifico perché il corpo umano utilizza per il suo lavoro metabolico solo energia chimica (ATP) e non certo il calore.

Sostieni L'Ortica

Un gesto per coltivare l'informazione libera e di qualità.
Sostenere l'Ortica significa dare valore al giornalismo indipendente, alla ricerca della verità e alla voce della società.
Con una donazione annuale, puoi contribuire concretamente al nostro impegno nel fornire notizie senza condizionamenti.
Ogni piccolo sostegno conta: unisciti a noi nella nostra missione per un'informazione libera e imparziale.
Grazie per il tuo sostegno prezioso.
Dona con Paypal

Dello stesso autore

- Advertisment -