Chiuse le indagini preliminari sull’area golenale del fiume Tevere, avvisi a ex legale rappresentante e a funzionario della Provicia

Chiuse le indagini preliminari sull’area golenale del fiume Tevere a Sansepolcro, con contestuale avvisi notificati a ex legale rappresentante e a funzionario della Provicia, l’ipotesi di reato è che un impianto per la raccolta e il trattamento dei rifiuti speciali abbia funzionato a lungo in assenza di qualsiasi autorizzazione ne sarebbe così scaturito un pericolo di inondazione data la vicinanza dell’impianto alle opere di difesa idraulica del fiume Tevere.

Ulteriori ipotesi di reato vanno dagli scarichi industriali e sul suolo senza autorizzazione, alle emissioni diffuse in atmosfera anch’esse senza autorizzazione, all’occupazione abusiva di aree demaniali, alla illecita gestione di rifiuti pericolosi e non pericolosi, alla dispersione diffusa incontrollata di reflui industriali con contestuale contaminazione dei suoli con idrocarburi, cromo, rame, cod e zinco e infine al falso ideologico
a carico dell’ex legale rappresentante e del funzionario della Provicia, per evitare la demolizione di un immobile dello stesso impianto, che era in funzione da oltre 30 anni.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA