Arezzo, tutte le notizie di oggi: 6 Febbraio

Minaccia la moglie con pistola giocattolo, poi scappa con la figlia: la uccido e mi sparo

L’uomo era stato denunciato dalla moglie per maltrattamenti.
Maltrattamenti in seguito ai quali lei aveva deciso di tornare a vivere con la sua famiglia e al bambino con l’intenzione di separarsi dall’uomo.
Un’idea che lui non aveva accettato.
La sera di martedì, lui l’aveva aspettata sotto casa e le era piombato addosso spuntando dal nulla, colpendola con un pugno al volto e costringendola a salire in macchina sotto la minaccia di una pistola che solo qualche minuto dopo avrebbe rivelato essere finta.
Ieri mattina l’uomo ha prelevato la bambina da scuola e ha comunicato alla moglie che se non fosse tornata con lui l’avrebbe fatta finita.
I Carabinieri avvertiti dalla madre sono riusciti a geolocalizzare la posizione dell’uomo rintracciandolo a Rimini e hanno allertato la Questura del capoluogo romagnolo.
Qui i poliziotti della squadra volante lo hanno rintracciato e dopo averlo invitato a sostenere una visita medica specialistica in pronto soccorso hanno inviato gli atti ai Carabinieri di Arezzo, che andranno ad integrarsi a quelli della denuncia già presentata dalla donna per maltrattamenti.

Autobus in fiamme: paura in centro

Paura, intorno alle 8,00, in viaGuido Monaco, in pieno centro ad Arezzo.
Il rogo si è sviluppato a bordo di un mezzo della Tiemme linea 7, proveniente da Agazzi.
Le fiamme in pochi secondi hanno devastato l’autobus.
I passeggeri erano appena scesi al capolinea. L’autista è stato avvertito da un automobilista delle scintille provenienti dal retro del mezzo, ha così preso un estintore cercando di spengerle, ma senza riuscirci.
Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco, che hanno domato le fiamme e gli agenti della Polfer per dirigere il traffico. (VIDEO)

Tiemme  in una nota:  “il mezzo interessato ha 14 anni e motore Euro 3, regolarmente revisionato, sottoposto a manutenzioni periodiche e quotidianamente in servizio su tratte urbane.
Ulteriori approfondimenti e verifiche per accertare le cause dell’incendio sono in corso da parte dei tecnici aziendali”.
Tiemme ringrazia l’autista per la sua prontezza e capacità di gestire la situazione che, fortunatamente, non ha comportato nessun ferito.

Dichiarazione di Giovanna Carlettini  Fratelli d’Italia:  sull’autobus in fiamme 

Un fatto di cronaca come un autobus che prende fuoco in pieno centro è un risveglio brusco.
Ciò che è successo a un mezzo di trasporto pubblico coinvolge un aspetto essenziale: si chiama manutenzione e vetustà dei mezzi.
Ciò che spetta fare a chi gestisce il servizio: la società Tiemme.
E a chi deve garantire gli investimenti: la Regione Toscana.
È bene precisare che il Comune di Arezzo in tutta questa situazione non ha responsabilità, le amministrazioni di centrosinistra regalarono la nostra Atam alla gestione dell’area vasta.
Un’azienda unica francese che allontanerà ancora di più la gestione dai territori.
Sono anni che s’insegue il gigantismo aziendale nella gestione dei servizi pubblici e i risultati sono sempre più distanti dalle reali esigenze degli utenti.


Bus in fiamme ad Arezzo, Ceccarelli: “Rinnovo flotta frenato dai ricorsi 

Con la gara quel mezzo non sarebbe stato in servizio. La destra decida da che parte stare”
“Se non ci fossero stati anni persi in contenziosi, tutti gli autobus in servizio sarebbero già stati rinnovati e il mezzo che oggi si è incendiato davanti alla stazione di Arezzo non sarebbe stato in strada”. A dirlo l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli….
(Comunicato integrale)

Lavorava in nero, parrucchiera nei guai

I finanzieri della compagnia di San Giovanni Valdarno, hanno scoperto una parrucchiera che “cessata” la propria partita Iva dal 2015, continuava comunque l’attività.
A seguito del mancato rilascio della ricevuta fiscale ad un cliente,  le Fiamme Gialle hanno avviato gli approfondimenti sulla posizione fiscale della contribuente, rilevando un’attivita’ completamente esercitata “in nero”.
Gli accertamenti, svolti anche con ricerche al suo domicilio, hanno permesso di ricostruire “gli introiti” che la “parrucchiera”, negli ultimi quattro anni, ha omesso di dichiarare al fisco, pari ad oltre 250.000 euro, tra imposte dirette, Iva ed altri tributi.

Ruba borsa ad anziana in ospedale ed utilizza le sue carte di credito, denunciato

I Carabinieri della Stazione di Monterchi, a conclusione delle indagini avviate a seguito di un furto di carte di credito ed al loro indebito utilizzo, hanno denunciato un 49enne tifernate, residente a Perugia, con precedenti di polizia.
L’episodio accadde il 10 giugno 2018 ai danni di una pensionata 80enne.
L’uomo, dopo aver asportato una borsa contenente denaro e la carta bancomat dall’armadietto della camera dell’ospedale biturgense dove la donna, residente in Valtiberina, era ricoverata, ha poi prelevato 250,00 euro, in un istituto di credito tifernate.
Il 49enne è stato riconosciuto e identificato grazie al confronto con le immagini delle telecamere di videosorveglianza installate nei pressi dell’istituto.

Ubriaco infastidisce i passanti, denunciato

I Carabinieri della Compagnia di Sansepolcro, a seguito della richiesta telefonica di aiuto da parte di un cittadino, hanno individuato un ragazzo nato a Città di Castello e di origini magrebine che infastidiva e minacciava i passanti, nei pressi del centro storico biturgense.
L’uomo “con i capelli tinti di colore verde” era all’interno di un’attività commerciale gestita da cinesi, mentre proferiva parole sconnesse, dai toni minacciosi, in evidente stato di alterazione data dal consumo di alcol.
Il ragazzo, dovrà rispondere del reato di ubriachezza molesta.

Luciano Ralli (PD): “Se il centrodestra non si fida di se stesso, gli aretini possono fidarsi del centrodestra”?

In pochi giorni, con dichiarazioni incrociate e a distanza, si è potuto vedere quale concetto di fiducia c’è nel centrodestra aretino.
La vicenda è quella della Multiservizi connessa alle prossima scadenza elettorale.
Dinanzi alla decisione di Ghinelli di ricandidarsi ecco la dichiarazione dei coordinatori regionali del centrodestra Mugnai, Belotti e Torselli: ‘vista la dichiarata volontà del sindaco Ghinelli di candidarsi per un secondo mandato come primo cittadino di Arezzo ci troviamo concordi nel riaffermare il principio garantista che è un tratto qualificante dell’identità valoriale del centrodestra’.
A completare il quadro, quasi a illuminarlo, ecco la valutazione storica di Maurizio Bianconi: ‘le nuove conoscenze sui fatti aretini dipingono a sufficienza quel sottomondo che vidi 20 anni fa offuscare la mia gioia di aver contribuito a togliere il Comune alle sinistre’.
Questo è il centrodestra aretino. (Comunicato integrale)

L’assessore Tanti replica al capogruppo del Pd: “Per lui una serie di maldestri scivoloni
Sbagliato il controcanto a chi ha tradotto la politica in gossip con registrazioni furtive.
Dare fiducia a chi ha ucciso Banca Etruria e voluto le aslone? Decideranno i cittadini”
(Comunicato integrale)

 


Senza documenti fermato dai carabinieri, è un pericoloso ricercato albanese: arrestato

I Carabinieri di San Giovanni Valdarno, osservando i passeggeri in entrata ed uscita dalla stazione hanno notato una persona che, visti i militari, ha mostrato evidenti segni di nervosismo.
Così scesi dall’auto lo hanno fermato per identificarlo, ma non aveva documenti e dato che l’uomo non era mia stato visto in zona, i Carabinieri hanno deciso di approfondire l’accertamento in caserma.
Il sistema informatizzato ha restituito numerosi “alias” collegati alle impronte e, da una verifica degli archivi di polizia, è emersa pendente a suo carico un’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla magistratura di Lecce.
L’uomo, albanese, è risultato far parte di un’associazione per delinquere finalizzata al traffico di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti, cocaina ed eroina, con l’aggravante della disponibilità di armi.
Per l’uomo sono scattate immediatamente le manette ed è stato associato al carcere aretino.


Negozio etnico senza acqua, con cibi scaduti e senza etichette: chiuso

Blitz della Polizia Municipale di Arezzo e personale dell’ASL in un negozio di prodotti etnici a Saione via Nazario Sauro dove sono sequestrati alimenti e bibite.
Fra le tante irregolarità, anche la mancanza di acqua corrente.
Da oltre un anno il negozio aveva i rubinetti chiusi.
Sospesa l’attività fino a quando i titolari non si metteranno in regola.
Non è la prima volta che l’attività finisce nel mirino degli agenti.


Muore nel sonno bimbo di due anni e due mesi

Il piccolo sarebbe vittima dalla Sids, la «Sudden Infant Death Syndrome».
E’ accaduto sabato notte a Pian di Scò, nella casa famiglia Fraternità della Visitazione.
La mamma quando si è resa conto che il bambino non dava alcun segno di vita, ha chiesto aiuto, ma i soccorsi del 118 giunti immediatamente sul posto, sono risultati inutili.
I funerali del piccolo, dopo gli accertamenti necessari, si sono svolti ieri nella chiesa di San Miniato.

Alleanza per Arezzo si allarga ed è pronta ad affrontare la prossima tornata elettorale

Attivo il gruppo promotore e definite le priorità.
Adesso nuove adesioni politiche sociali e poi la scelta condivisa del candidato a Sindaco.
Le prime adesioni all’Alleanza sono quelle del Partito Democratico, Partito Socialista, Più Europa, Articolo Uno, Verdi per l’Europa, Sinistra Italiana, Arezzo in Comune, Azione, Arezzo CI STA.
Altre se ne aggiungeranno nelle prossime settimane. (Comunicato integrale)

Una legge regionale e aiuti concreti a chi presta assistenza a familiari non autosufficienti

Gli esperti le definiscono caregiver, cioè persone che hanno cura di altre persone.
Sono figlie, nuore, sorelle, amiche.
Il 10 febbraio incontro promosso dalle Donne Democratiche.
La Conferenza delle donne Pd di Arezzo alle ore 17 nei locali della libreria Feltrinelli in via Garibaldi ad Arezzo.
Interverranno Gabriele Rossi, psicoterapeuta; Antonio Pulera, psicologo clinico e psicogeriatra; Laura Occhini, psicologa clinica; Mario Felici, Direttore UO Geriatria San Donato; Emanuele Ceccherini, Direttore Uosd e Rete nutrizionale clinica. Interverrà anche un rappresentante della Regione Emilia Romagna.
(Comunicato integrale)

LASCIA UNA RISPOSTA