Grazie comune di Arezzo

Grazie comune di Arezzo per averci tenuto svegli per una settimana, ci fai divertire anche nei giorni feriali sei troppo superiore agli altri, sei la città della musica e infatti la fai sentire a tutto l’abitato specie di notte, non ti curare delle critiche vai avanti così organizza eventi su eventi continua a distribuire deroghe fino a tardi non fare come quelle città antiquate che fanno ordinanze per chiudere prima i locali.

Grazie perché rischiavamo qualche domenica di riposarci ma te ci hai salvato da questo pericolo, è incredibile ma nel 2019 c’è ancora gente che si alza la mattina presto per andare a lavorare, grazie a te le abitudini cambieranno e sarà festa tutto l’anno i mercatini a metà novembre forse è troppo poco ma grazie a te magari li avremo da settembre, troppo arretrati i cugini senesi che non volevano la loro piazza occupata dalle baite per un mese o due appena, che differenza tra noi e loro!

Grazie comune di Arezzo perché con te lo sballo è assicurato e lo dimostra non solo la musica fino a tardi, ma tutto il rumore: le moto che rombano, le gomme che fischiano, le auto che suonano e lo schiamazzo, si perché lo schiamazzo è la tua colonna sonora e ci conforta, sappiamo che la città è viva.

E così riesci pure a far lavorare questi dannati Vigili Urbani, con che coraggio pensavano di stare quasi tutti a casa e in famiglia il fine settimana,
giustamente però eviti di far le multe per i parcheggi folli che sono folcloristici e danno il senso del successo delle tue incredibili manifestazioni, guai a multare un turista fosse anche di Rigutino.

Sacrosanto invece punire i pendolari, che pretese che hanno, che ignoranti, vorrebbero i parcheggi gratis e addirittura sostare alla stazione.
Invece grazie a te comune di Arezzo le strisce blu sono quasi dappertutto, anche loro potrebbero essere al pari dello schiamazzo un bel segno distintivo della città.

Avanti così e potrai scacciare gli ultimi botoli ringhiosi che si ostinano ad abitare in centro e si lamentano, scacciali tutti così si apriranno altri spazi per i ristorantini e bed and breakfast.

Si potrebbe anche variare il tema, che so aprire dei casino’ al posto delle botteghe antiquarie, mettere le slot agli angoli delle chiese, nessuno può vantare i nostri abbinamenti artistici, i turisti possono fare foto originalissime con i cavalli al Duomo, i tralicci a San Francesco, il pratino in Piazza Grande, i trattori al Prato, certo una bella sfilata di trattori a testa calda per il Corso come sarebbe.

E il Prato lo vorrei vedere anche con i solchi a dimostrare che è vissuto e calcato da tanta gente.
Dopo la notte bianca e rosa farei anche quella verde in memoria del Prato, quella blu dell’atam e quella gialla (paglierina) a sottolineare i caratteristici bisognini che troviamo nei portoni che fanno tanto borgo medioevale.

Grazie comune di Arezzo perché sei riuscito a creare una città per tutte le aspettative siamo luna park con la ruota, siamo sagra paesana con street food, siamo centro commerciale con le grandi catene in Corso Italia, altro che negozini, siamo mercatino in piazza, siamo mercatino a Saione, siamo indietro nel tempo in periferia e fantasy in fortezza, siamo discoteca o concerto al Prato accanto alla Cattedrale, gli altri stupidi lo fanno negli stadi.

Ci manca solo il mare ma hai mai pensato che se tu allagassi le squallide e lamentose periferie ti ritroveresti con Ibiza in Toscana?
Potevamo essere una noiosa città d’arte e invece…..grazie

Franco

4 COMMENTI

  1. Penso io, invece, che bisogni esser grati per questo paese dei balocchi, dove non si cresce mai: si nasce burattini, si vive burattini e si muore burattini.

  2. Perché non ti proponi tu come sindaco? Così tanto per fare le cose a…senso unico! Purtroppo per coloro che apprezzano o approvano ce ne saranno sempre altrettanti che disprezzeranno e disapproveranno. Lasciatelo dire da uno che abita in Colcitrone e si ciuccia i rave della settimana (in realtà 10 giorni) della Giostra fino.alle 4 del mattino con annessi e connessi. E quale Amministrazione è stata quella che ha dato questi permessi? Quindi durante quelle notti mi…organizzo e spesso vado a dormire e riposare da qualche altra parte. E pazienza, non mi lamento più di tanto. Il fatto è che noi Aretini tutti siamo proprio dei botoli ringhiosi e non ci sta mai bene niente. Cerchiamo di essere un tantino più accomodanti e basta con polemiche per ogni “rugia”, no?

    • Bravo hai aggiunto i 10 mica uno giorni per giostra che nell’articolo avevano dimenticato.
      A me non sembrano proprio rugie, basterebbe non dare permessi oltre una certa ora.

  3. La decadenza è in atto . Hanno trovato la pappa scodellata e quindi adesso si divertono. Fra qualche anno qualcuno dovrà rimboccarsi le maniche e riassettare l’abbandono.

LASCIA UNA RISPOSTA