Sacchetti ortofrutta da gennaio saranno bio e a pagamento.

Tra le decine di tasse balzelli assurdi che a volte ci fanno davvero incazzare, ricordiamo la «tassa sull’ombra», per coloro che installano tende per proteggersi dal sole se sporgono sul suolo pubblico, quella sui gradini, che deve pagare chi ha casa i cui gradini d’ ingresso finiscono sulla pubblica via e perfino quella sul Tricolore, per chi utilizza la nostra bandiera per farsi pubblicità.

La nuova, assurda gabella sarà in vigore da gennaio2018, e colpirà chi userà i sacchetti dei supermercati per prendere frutta e verdura, dove vengono appiccicati i bollini con il prezzo dopo averli pesati, ogni busta costerà 10 centesimi.

Non essendo possibile mettere insieme diversi ortaggi e frutti, per ciascuno sarà necessaria una busta ultraleggera trasparente.
I soldi, che verranno incassati dai supermercati e dai negozi, poi torneranno allo Stato sotto forma di Iva o imposta sul reddito.

la mancata applicazione di quanto disposto dalla legge prevede multe che vanno dai 2.500 ai 100mila euro per i commercianti.

Ma servono davvero le buste, quando tanta frutta e verdura in commercio continuerà ad essere di plastica?
Saranno felici i Vegani dato che le buste saranno bioedibili cioè commestibili..

LASCIA UNA RISPOSTA