18.3 C
Comune di Arezzo
lunedì, Luglio 8, 2024
HomeSaluteConoscere il metabolismo

Conoscere il metabolismo

-

Sento spesso la frase “ho il metabolismo bloccato”.
Il metabolismo corporeo è’ dato da migliaia reazioni biochimiche che ci pemettono di vivere, amare, camminare…ed e’ composto da due fasi:

1 – FASE CATABOLICA passaggio da molecole complesse a molecole semplici, il dimagrimento appartiene a questa fase. Esempio: il dimagrimento e’ il passaggio da acidi grassi ad acqua, anidride carbonica, ATP (AdenosinTrifostato) nel ciclo di Krebs nei mitocondri cellulari. Da molecole complesse a molecole semplici.

2- FASE ANABOLICA passaggio da molecole semplici a molecole complesse, esempio vitale del corpo umano e’ la sintesi delle proteine nelle nostre cellule.
Si passa dagli amminoacidi (molecole semplici) a molecole complesse (proteine composte da decine e decine di amminoacidi legati assieme in una lunga catena).
La fase anabolica genera un corpo giovane, efficiente.
Con il passare degli anni la fase anabolica, creatrice del nostro corpo, si riduce nettamente. La persona si riduce in altezza, perde forza, perde muscolo, decade nella memoria.

Eseguendo due analisi: glicemia ed insulina, elaborando indice HOMA (Homeostasis model assessment) si può arrivare alla conoscenza se siamo in uno stato di insulino resistenza. Essere in uno stato di insulino resistenza vuol dire cadere nella resistenza anabolica cioè nella incapacità di produrre proteine cellulari.
Essere in stato di insulino resistenza e di resistenza anabolica vuol dire rapida decadenza strutturale, funzionale ed estetica.
Vuol dire non dimagrire, non riuscire ad eliminare massa grassa corpore.
Tutti concentrati solo sulla fase catabolica, nasce la delusione di non riuscire a dimagrire. Occorre riattivare la fase anabolica, cioè spostare l’attenzione dai grassi e dai carboidrati alle proteine corporee.
Occorre attività motoria aerobica e di resistenza per incrementare massa muscolare.

Il primo obbiettivo è evitare la sarcopenia, rapida caduta dei muscoli.
Occorre mangiare in ogni pasto almeno 20 g di proteine (vegetali e/o animali).
Ogni giorno occorre introdurre 1.20 / 1.50 g di proteine per kg di peso forma corporeo. Esempio io ho un peso forma di 72 kg, devo introdurre ogni giorno almeno 86 g (72 kg x 1.20 g) di proteine, da alimenti vegetali ed animali.

La sintesi delle proteine avviene nelle tre ore dopo inizio di un pasto.
Se in un pasto non introduco almeno 20 g di proteine (vegetali e/o animali) la sintesi proteica è compromessa.
Ogni cibo possiede una sua dose di proteine: 100 g di carne rossa ha 18 g di proteine, il pesce 20 g, uova 11 g, lenticchie 27 g…Con il passare degli anni occorre introdurre più proteine, meno grassi e carboidrati.
Il corpo umano e’ una vitale formula biochimica.

Occorre conoscere la nostra formula biochimica e scegliere il cibo più adatto al proprio corpo. Ogni giorno.

La chiave della salute e longevità sta nella fase anabolica.

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dott. Pierluigi Rossi
Dott. Pierluigi Rossi
Laureato in Medicina Chirurgia è Specialista in Scienza della Alimentazione, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva. E’ stato Primario presso la ASL di Arezzo, Servizio Sanitario della Toscana, per 22 anni, Direttore della U.O. Direzione Sanitaria della stessa ASL, dove ha creato e diretto Ambulatorio di Nutrizione Clinica. Docente dal 1995 al 2009 di Scienza della Alimentazione presso la Università degli Studi di Siena. Docente (a.c.) presso la Università degli Studi di Bologna. E’ autore di un considerevole numero di ricerche scientifiche pubblicate in riviste italiane ed internazionali. Autore di libri. Ha fondato la Scuola di Alimentazione Consapevole, dirige e insegna in Master e Corsi di Nutrizione Clinica a medici, biologi, farmacisti e personale sanitario in molte città italiane e all’estero. Ha elaborato il Metodo Molecolare (Dieta Molecolare) che supera il calcolo giornaliero delle Calorie, considerato un artefatto scientifico perché il corpo umano utilizza per il suo lavoro metabolico solo energia chimica (ATP) e non certo il calore.

Sostieni L'Ortica

Un gesto per coltivare l'informazione libera e di qualità.
Sostenere l'Ortica significa dare valore al giornalismo indipendente, alla ricerca della verità e alla voce della società.
Con una donazione annuale, puoi contribuire concretamente al nostro impegno nel fornire notizie senza condizionamenti.
Ogni piccolo sostegno conta: unisciti a noi nella nostra missione per un'informazione libera e imparziale.
Grazie per il tuo sostegno prezioso.
Dona con Paypal

Dello stesso autore

Conoscere il cervello

La nostra vita!

- Advertisment -