Salute consapevole

Conoscere e misurare il proprio corpo e’ una scelta di medicina preventiva per vivere a lungo in salute e in piena efficienza.
Con il passare degli anni l’altezza di una persona si può ridurre.
Il processo di senescenza e’ determinato da un aumento progressivo di accumulo di massa grassa a livello addominale.

Mettiamo assieme questi due eventi per dare un giudizio al nostro corpo.
Prendiamo la circonferenza dell’addome ponendo il metro sull’ombelico.
Prendiamo la nostra altezza.
Facciamo questa divisione: CIRCONFERENZA VITA (cm) : ALTEZZA (cm).
Per la donna deve venire un numero inferiore a 0.49.
Per l’uomo un valore inferiore a 0.53.

Se il valore viene sopra vuol dire che stiamo perdendo in altezza e abbiamo un aumento della larghezza, della volumetria della massa grassa addominale.
Siano in una condizione non salutare.
Da modificare per avere una salute consapevole attraverso un cambio di alimentazione e di attività motoria giornaliera.
Senza alcuna esitazione.
Buona giornata in salute.

Pierluigi Rossi
Laureato in Medicina Chirurgia è Specialista in Scienza della Alimentazione, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva. E’ stato Primario presso la ASL di Arezzo, Servizio Sanitario della Toscana, per 22 anni, Direttore della U.O. Direzione Sanitaria della stessa ASL, dove ha creato e diretto Ambulatorio di Nutrizione Clinica. Docente dal 1995 al 2009 di Scienza della Alimentazione presso la Università degli Studi di Siena. Docente (a.c.) presso la Università degli Studi di Bologna. E’ autore di un considerevole numero di ricerche scientifiche pubblicate in riviste italiane ed internazionali. Autore di libri. Ha fondato la Scuola di Alimentazione Consapevole, dirige e insegna in Master e Corsi di Nutrizione Clinica a medici, biologi, farmacisti e personale sanitario in molte città italiane e all’estero. Ha elaborato il Metodo Molecolare (Dieta Molecolare) che supera il calcolo giornaliero delle Calorie, considerato un artefatto scientifico perché il corpo umano utilizza per il suo lavoro metabolico solo energia chimica (ATP) e non certo il calore.

LASCIA UNA RISPOSTA