Home Salute Formaggio alimento vivo

Formaggio alimento vivo

0
245

La stagionatura a 36 o più mesi di un formaggio a pasta dura e’ un alimento vivo perché modifica la sua struttura con il passare del tempo.
In particolare si ha una progressiva caduta della caseina con formazione di amminoacidi liberi.
Con il passare degli anni occorre introdurre una dose giornaliera di amminoacidi per mantenere la fase anabolica (costruttiva) del nostro organismo.
La fase anabolica e’ caratterizzata dalla sintesi delle proteine.

La massa proteica nel corpo umano deve sempre dominare sulla massa adiposa.
Ma con il passare degli anni il processo di senescenza causa una progressiva perdita di massa proteica con aumento della massa adiposa.
In particolare nella donna che ha una minore massa muscolare rispetto all’uomo.
Molte persone si “svuotano” con il passare degli anni perché hanno una deficiente fase anabolica.

Gli amminoacidi alimentari sono essenziali per garantire la sintesi delle proteine e quindi la fase anabolica.
Il 4% delle proteine cerebrali viene cambiato ogni giorno.
Il 2% delle proteine muscolari viene cambiato ogni giorno.
Se non si introducono i giusti amminoacidi questo vitale turnover e’ compromesso.

Consiglio le proteine magre in ogni pasto, almeno 20 g a pasto (la dose delle proteine negli alimenti varia).

Le proteine magre sono le proteine non accompagnate da acidi grassi saturi a lunga catena (acido palmitico, stearico, miristico ..).
Sono contenute in pesce, carne bianca, uova, legumi, semi oleosi ….
I formaggi a pasta dura con lunga stagionatura 36-40 mesi hanno dosi interessanti di amminoacidi essenziali con la salutare azione di essere già pronti ad essere assorbiti a livello intestinale.

Così un blocchetto di 20 g di formaggio a pasta dura con 36-40 mesi di stagionatura può essere assunto come un naturale integratore di amminoacidi essenziali, minerali, vitamine.

In particolare può essere assunto o a colazione o negli spuntini della mattina o del pomeriggio.

Buona giornata in salute.

Articolo precedenteAttenti al lupo! (video)
Articolo successivoGiornate FAI di Primavera ad Arezzo
Pierluigi Rossi
Laureato in Medicina Chirurgia è Specialista in Scienza della Alimentazione, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva. E’ stato Primario presso la ASL di Arezzo, Servizio Sanitario della Toscana, per 22 anni, Direttore della U.O. Direzione Sanitaria della stessa ASL, dove ha creato e diretto Ambulatorio di Nutrizione Clinica. Docente dal 1995 al 2009 di Scienza della Alimentazione presso la Università degli Studi di Siena. Docente (a.c.) presso la Università degli Studi di Bologna. E’ autore di un considerevole numero di ricerche scientifiche pubblicate in riviste italiane ed internazionali. Autore di libri. Ha fondato la Scuola di Alimentazione Consapevole, dirige e insegna in Master e Corsi di Nutrizione Clinica a medici, biologi, farmacisti e personale sanitario in molte città italiane e all’estero. Ha elaborato il Metodo Molecolare (Dieta Molecolare) che supera il calcolo giornaliero delle Calorie, considerato un artefatto scientifico perché il corpo umano utilizza per il suo lavoro metabolico solo energia chimica (ATP) e non certo il calore.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui