Il Gip di Arezzo ha archiviato la querela presentata da Gianluca Pecchini, ex direttore generale dell’Associazione Nazionale Italiana Cantanti, nei confronti di Andrea Scanzi.

Aurora Leone, componente del collettivo comico The Jackal, aveva accusato Pecchini di avere tenuto un comportamento maschilista e sessista, nel corso di una cena durante la quale disse: “Sei donna, non puoi stare qui. Le donne non giocano”.

Andrea Scanzi commentò sulla sua pagina Facebook: “Dal racconto di Aurora Leone emerge una figura retrograda, sessista e irricevibile, che pronuncia frasi davvero orrende”, inoltre: “sono frasi allucinanti e abominevoli, che sarebbero parse eccessivamente forti perfino in una commediaccia volgarotta di fine anni Settanta”.

Il Gip, nell’ordinanza di archiviazione, ha evidenziato che il commento di Andrea Scanzi era pienamente giustificato dallo spessore degli interessati e dalla discussione nata sui social.

Le espressioni del giornalista, infatti, sono state considerate legittime e volte a stigmatizzare il problema della discriminazione femminile: “Si ritiene che le espressioni utilizzate, certamente sferzanti, non abbiano costituito un gratuito attacco alla persona.
Invece, come si ricava dalla lettura integrale del citato post, l’episodio in esame, nella prospettiva dell’odierno indagato, poteva assurgere ad esempio concreto dell’arretratezza culturale sulla discriminazione femminile in Italia”.

LASCIA UNA RISPOSTA