31.6 C
Comune di Arezzo
lunedì, Luglio 8, 2024
HomeSaluteLe proteine magre

Le proteine magre

-

Le proteine magre sono contenute negli alimenti, che hanno una dose limitata di acidi grassi saturi.
Con il passare degli anni occorre mangiare più proteine, meno carboidrati, meno acidi grassi saturi, più fibra alimentare vegetale, più vitamine, più molecole attive sul DNA (modulatori genici), più acqua.

Il corpo umano e’ una vitale formula biochimica generata dalle molecole alimentari e respiratorie.
Mangiamo con voracita’, tutto e subito, dosi più elevate di proteine grasse, derivate da alimenti animali: salumi, formaggi, carni grasse.
Noi mangiamo cio’ che mangia l’animale.
Le proteine grasse sono chiamate “grasse” perché sono accompagnate negli alimenti da una elevata dose di acidi grassi saturi.
Tutti i tipi di formaggio contengono proteine grasse.
Gli affettati e i salumi hanno proteine grasse.Le proteine magre sono contenute nella carne bianca, pesce, uova, legumi, noci, mandorle…alimenti vegetali.

Consiglio di leggere l’etichetta degli alimenti e fare il rapporto tra PROTEINE / LIPIDI di ogni alimento.
Il rapporto deve essere superiore almeno a 5.

Esempio: il formaggio più apprezzato in Italia ha in 100 g: 38 proteine e 29 g lipidi.
Il rapporto tra proteine / lipidi e’ 1.13. E’ inferiore a 5.
Siamo in presenza di proteine “grasse”.
Con questa osservazione desidero solo evidenziare un criterio per la scelta degli alimenti. Uso il termine “proteine magre e grasse” per divulgazione.
E’ la QUALITA’ molecolare degli alimenti, di un pasto, a condizionare la nostra salute.

Viviamo in una società commerciale alimentare che definisco obesogena, cioè generatrice di obesità.
L’industria e la produzione agro-alimentare hanno una loro precisa responsabilità nella obesita’ e nella determinazione delle patologie.
Ad ogni pasto occorre assumere almeno 20 grammi di proteine (animali o vegetali). Ogni alimento contiene una sua dose di proteine.

Esempio:
100 grammi carne contengono 18 g di proteine.
100 grammi di formaggio stagionato contengono oltre 30 g di proteine.
100 grammi di legumi contengono 25 g di proteine.
In una giornata alimentare occorre ingerire una dose di proteine: peso corporeo personale kg x 1.2.

Poi si scelgono gli alimenti vegetali e animali con le loro specifiche dosi di proteine per arrivare al nostro fabbisogno proteico giornaliero.
Non introdurre la giusta dose di proteine compromette la massa magra muscolare, le ossa, la memoria e l’intero metabolismo energetico essendo governato da enzimi che sono proteine.
Il protidogramma è l’esame del sangue per verificare se abbiamo una sana oppure una malnutrizione proteica.
L’albumina non deve stare mai sotto 3.5 g per 100 ml di sangue.
Con il passare degli anni più proteine, meno carboidrati, meno lipidi.

Conoscere per vivere in salute.

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dott. Pierluigi Rossi
Dott. Pierluigi Rossi
Laureato in Medicina Chirurgia è Specialista in Scienza della Alimentazione, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva. E’ stato Primario presso la ASL di Arezzo, Servizio Sanitario della Toscana, per 22 anni, Direttore della U.O. Direzione Sanitaria della stessa ASL, dove ha creato e diretto Ambulatorio di Nutrizione Clinica. Docente dal 1995 al 2009 di Scienza della Alimentazione presso la Università degli Studi di Siena. Docente (a.c.) presso la Università degli Studi di Bologna. E’ autore di un considerevole numero di ricerche scientifiche pubblicate in riviste italiane ed internazionali. Autore di libri. Ha fondato la Scuola di Alimentazione Consapevole, dirige e insegna in Master e Corsi di Nutrizione Clinica a medici, biologi, farmacisti e personale sanitario in molte città italiane e all’estero. Ha elaborato il Metodo Molecolare (Dieta Molecolare) che supera il calcolo giornaliero delle Calorie, considerato un artefatto scientifico perché il corpo umano utilizza per il suo lavoro metabolico solo energia chimica (ATP) e non certo il calore.

Sostieni L'Ortica

Un gesto per coltivare l'informazione libera e di qualità.
Sostenere l'Ortica significa dare valore al giornalismo indipendente, alla ricerca della verità e alla voce della società.
Con una donazione annuale, puoi contribuire concretamente al nostro impegno nel fornire notizie senza condizionamenti.
Ogni piccolo sostegno conta: unisciti a noi nella nostra missione per un'informazione libera e imparziale.
Grazie per il tuo sostegno prezioso.
Dona con Paypal

Dello stesso autore

Conoscere il cervello

La nostra vita!

- Advertisment -