20.1 C
Comune di Arezzo
domenica, Luglio 7, 2024
HomeSaluteConoscere l'ipotalamo

Conoscere l’ipotalamo

-

l’appetito, la fame, il sonno, la sete, la rabbia, la sessualità, il battito cardiaco, il nostro metabolismo…sono funzioni vitali che regolano la nostra vita e nascono nell’ ipotalamo: e’ il regista dell’ intero organismo. E’ sempre attivo anche quando dormiamo.
L’ipotalamo e’ un gruppo di nuclei nervosi (13), pesa circa 4 grammi, ma controlla le principali funzioni che ci tengono in vita ogni giorno.

Esiste il nucleo che controlla la fame, l’appetito, la sazietà!
Il nucleo della sete! Della rabbia!
Del piacere! Del ritmo sonno-veglia.
Del respiro, del battito cardiaco, della temperatura corporea.
Senza ipotalamo non si vive!

L’organismo con i suoi cinque sensi, organi, sistema nevoso,con il suo sangue informa di continuo l’ipotalamo, anche se noi non sappiamo della sua esistenza.
L’ipotalamo “legge” il sangue che e’ un libro in cui ogni organo scrive le sue informazioni! L’ipotalamo “CONOSCE” ciò che mangiamo ad ogni pasto, controlla quantità e qualità del cibo, dei liquidi ingeriti!
Sa se abbiamo mangiato proteine o carboidrati o lipidi o se abbiamo mangiato troppo salato, troppo sodio e ci fa venire la sete per mantenere l’equilibrio vitale tra tutti i nostri organi e cellule.

La scelta del cibo giornaliero condiziona i centri nevosi dell’ipotalamo!
Possiamo stimolare il centro della sazieta’ e smettere di mangiare con alimenti vegetali, contenenti polifenoli!
Il gusto amaro degli alimenti e’ dato dai polifenoli!
Il gusto amaro blocca l’appetito perche’ agisce sul centro ipotalamico dell’appetito. L’ipotalamo controlla il rapporto tra il nostro corpo e l’ambiente di vita e di lavoro, e modula l’intero assetto del corpo al variare delle condizioni ambientali!

L’alternanza del giorno e della notte e’ registrata dagli occhi che informano l’ipotalamo che regola il sonno e la veglia con un suo nucleo nervoso specifico! Il sole producendo vitamina D interviene nel ritmo sonno-veglia.
La vitamina D agisce sul centro del sonno dell’ipotalamo facendoci dormire bene e a lungo! L’ipotalamo presiede il sistema nervoso autonomo che governa anche il nostro metabolismo corporeo energetico.

La nostra massa adiposa ha una vasta rete nervosa composta di fibre simpatiche che liberano un ormone: la noradrenalina che agisce sugli adipociti favorendo l’uscita degli acidi grassi e così possiamo dimagrire.
Succede però che l’attuale alimentazione porta nel nostro sangue un eccesso di acidi grassi saturi a lunga catena (in particolare acido palmitico) che passano dal sangue all’interno dei nuclei nervosi dell’ipotalamo.
Si ha l’infiammazione ipotalamica, una condizione che blocca la vitalità, altera le funzioni vitali, la persona si sente “frenata”, tende ad accumulare grasso corporeo e non riesce a dimagrire.
E ha sempre fame.

Occorre ridurre il carico giornaliero di acidi grassi saturi a lunga catena contenuti sopratutto negli alimenti di origine animale.
L’ipotalamo desidera cibo vegetale e marino.

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dott. Pierluigi Rossi
Dott. Pierluigi Rossi
Laureato in Medicina Chirurgia è Specialista in Scienza della Alimentazione, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva. E’ stato Primario presso la ASL di Arezzo, Servizio Sanitario della Toscana, per 22 anni, Direttore della U.O. Direzione Sanitaria della stessa ASL, dove ha creato e diretto Ambulatorio di Nutrizione Clinica. Docente dal 1995 al 2009 di Scienza della Alimentazione presso la Università degli Studi di Siena. Docente (a.c.) presso la Università degli Studi di Bologna. E’ autore di un considerevole numero di ricerche scientifiche pubblicate in riviste italiane ed internazionali. Autore di libri. Ha fondato la Scuola di Alimentazione Consapevole, dirige e insegna in Master e Corsi di Nutrizione Clinica a medici, biologi, farmacisti e personale sanitario in molte città italiane e all’estero. Ha elaborato il Metodo Molecolare (Dieta Molecolare) che supera il calcolo giornaliero delle Calorie, considerato un artefatto scientifico perché il corpo umano utilizza per il suo lavoro metabolico solo energia chimica (ATP) e non certo il calore.

Sostieni L'Ortica

Un gesto per coltivare l'informazione libera e di qualità.
Sostenere l'Ortica significa dare valore al giornalismo indipendente, alla ricerca della verità e alla voce della società.
Con una donazione annuale, puoi contribuire concretamente al nostro impegno nel fornire notizie senza condizionamenti.
Ogni piccolo sostegno conta: unisciti a noi nella nostra missione per un'informazione libera e imparziale.
Grazie per il tuo sostegno prezioso.
Dona con Paypal

Dello stesso autore

Conoscere il cervello

La nostra vita!

- Advertisment -