Ultimo dell’anno con polpette avvelenate in zona Marchionna. I dementi non conoscono festività

Una famiglia che abita in via Bonamici, zona Marchionna ad Arezzo, ci invia una foto che fa capire come gli imbecilli siano sempre in attività.

Stamani hanno trovato, lanciata nel loro giardino una polpetta avvelenata.
La famiglia ha una canina Marilyn, che di solito vive nel giardino con la sua cuccia ma ieri sera, per fortuna, per evitarle lo stress dei botti è restata dentro casa.

Ed è proprio tra il caos dei fuochi artificiali che qualche malato di mente ha pensato di rovinare un fine d’anno a qualcuno e invece di lanciarsi qualche petardo nel culo ha scaraventato polpette avvelenate nei giardini.
Naturalmente è partita la denuncia ed invitiamo gli altri abitanti della zona a controllare bene dove si avvicinano i loro animali.

Purtroppo, nonostante tutti i buoni propositi che leggiamo in questo periodo c’è un dato incontrovertibile che caratterizza gli idioti:

UN DEMENTE E’ PER SEMPRE!

Luciano Petrai
Di professione “curioso”, ha attraversato negli anni ’80 le speranze ecologiste collaborando attivamente con gli Amici della Terra – Italia. Ha cavalcato le delusioni politiche e sociali attraverso una buona dose di auto-ironia e di sarcasmo. Attualmente fa parte della redazione del periodico “Essere” ed esprime note e lazzi in una frequentata pagina facebook ( che usa soprattutto per cuccare). Ed ora l’esperienza ne “L’ortica” per continuare a pungere divertendosi.

1 COMMENTO

  1. Ai bastardi che cercano di uccidere i cani avvelenandoli; auguro un2020 toralmente di merda.
    E quando vengono beccati; farla pagare piu’ che salata.
    Io gli spaccherei le gambe, poi chiamerei le forze dell’ordine.
    Cmq nel giardino metterei una telecamera.
    Io ne ho 2, quando escono in cortile, le tengo sott’occhio.
    Bisogna denunciare, intervenire se si becca uno stronzo che butta qualcosa di sospetto.
    Non e’ possibile……..!!!!

LASCIA UNA RISPOSTA