23.6 C
Comune di Arezzo
mercoledì, Luglio 10, 2024
HomeProvocazioniBoria e miopia

Boria e miopia

-

L’incomprensibile esultanza dimostrata, non più tardi di qualche settimana fa, in merito al successo/disagio della Città del Natale, ma non fa pendant la doglianza di quella stessa associazione per l’ennesimo pezzo di storia del commercio cittadino che, non solo ha calato definitivamente la saracinesca, ma che rischia di scomparire definitivamente.

Ci riferiamo allo storico Caffé dei Costanti in piazza San Francesco, attività risalente agli inizi dell’Ottocento, per la precisione al luglio del 1804  e che, quasi ininterrottamente ha accolto aretini e stranieri nei sui nobili ambienti.
Un altro pezzo di storia che scompare nell’indifferenza più totale di chi dovrebbe, per vocazione, invece, difendere e tutelare.

Ci fa specie costatare nessuna presa di posizione anche perché il locale è tra quegli storici e, quindi, soggetti a tutela; ci fa specie al momento non aver udito una seppur piccola nota almeno di rammarico da parte di istituzioni e associazioni; ci fa specie che l’indifferenza è sempre più praticata in questa città oramai continuamente depredata nonché campo libero di catene commerciali che durano giusto un battito d’ala.
Ci fa specie, infine, che si continui a non apprezzare e tutelare ciò che ci hanno lasciato i nostri avi, ma si esalta ciò tutto che non ci appartiene.

Un declino inesorabile reso ancora più inaccettabile dalla miopia, dall’arroganza e dal disprezzo.
Un declino iniziato da qualche decennio e che sempre più erode.
Le amministrazioni che si sono succedute a partire dagli anni Ottanta del secolo scorso, una peggiore dell’altra, sono colpevoli in egual misura per non aver fatto o proposto solo il nulla.

La nostra identità tanto sbandierata solo quando la Chimera deve tornare dove è stata trovata!
Già che bella trovata d’ingegno.
Non sappiamo valorizzare il più importante ciclo d’affreschi al mondo, l’unica casa d’artista affrescata dallo stesso, la seconda collezione di ceramiche rinascimentali, la crisografia ed i vari crateri d’Eufronio e tanto altro, ma siamo così pomposamente sicuri di saper valorizzare la Chimera per far conoscere la città al mondo.

Ma mi faccia il piacere, mi faccia….!

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

La Vespa
La Vespa
Dotata di due formidabili antenne capta, nel territorio urbico locale, tutto quanto c'è di anomalo e, a suo insindacabile giudizio, usa il velenoso pungiglione per raccontare e denunciare. Mimetica e veloce vola di qua e di là, da un abuso ad uno sperpero; da un incarico in odore di favore ad un finanziamento dato per l'acquisto dei bigodini della nonna.

Sostieni L'Ortica

Un gesto per coltivare l'informazione libera e di qualità.
Sostenere l'Ortica significa dare valore al giornalismo indipendente, alla ricerca della verità e alla voce della società.
Con una donazione annuale, puoi contribuire concretamente al nostro impegno nel fornire notizie senza condizionamenti.
Ogni piccolo sostegno conta: unisciti a noi nella nostra missione per un'informazione libera e imparziale.
Grazie per il tuo sostegno prezioso.
Dona con Paypal

Dello stesso autore

- Advertisment -