Fiori, farfalle, alberi..ma il paradiso chi lo mantiene?

Annunciata da poco la delibera di giunta per piantare 500 alberi e 1100 arbusti, e l’assessore alla manutenzione e opere pubbliche, Alessandro Casi prevede la sistemazione nei parchi cittadini e in alcune frazioni.

Parco del Foro Boario, parco di via Pisacane, parco Ungaretti, parco di via degli Ubertini, parco Fabrizio De Andrè, al Pionta, nelle aree verdi lungo viale Don Minzoni, all’Orciolaia, in via Benedetto Croce, in piazza San Giusto, in viale Cittadini, alla Parata, in viale Mecenate, nella zona di Pratacci in via Morse e in via fratelli Lebole ma anche a Rigutino e a Giovi.
Tutto bello, sulla carta un paradiso verde, un oasi che addirittura dovrebbe fare svolazzare migliaia di farfalle in Via dei Carabinieri.

Ma….chi manterrà e come tutto questo ?
Il Comune ha pochi operai assunti, quindi subappalta la manutenzione a ditte esterne; con che risultati ?
Per ora scarsissimi, poiché gli interventi sono sporadici e poco curati.

Un esempio lampante è la solita Villa Severi, che dalle foto notiamo essere una distesa di erba, erbacce e soffioni (che di notte sembrano tanti piccoli lampioni).
Ma anche altri parchi lamentano la stessa trascuratezza.

Alcune domande sorgono spontanee: a decidere le direttive ed i tempi di intervento è il Comune o è la ditta appaltata ?
Perché i lavori sono tardivi e spesso sbrigativi ?
Quindi sorge anche spontaneo chiedersi come gestiranno questa nuova mandata di verde; stessa manutenzione approssimativa ?
Chissà.

Consigliamo, finché si è in tempo, a chi piace l’insalata, anziché andare al negozio o al supermercato, di prenderla gratis a Villa Severi, che sembra più la Valle degli Orti della pubblicità che un parco.

Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

2 COMMENTI

  1. Cito un brano di un altra testata da un articolo virgolettato che tratta di questo annuncio :
    “Saranno piantati” puntualizza Casi “aceri, ciliegi, meli, l’albero del miele, cipressi, carpini, melograno, lavanda, rosmarino e fiori. E il richiamo per le farfalle”.
    Non sono menzionati i Platani , fanno bene, quelli attirano solo i Somari .

  2. Facciano manuntenzione ai parchi esistenti , ne hanno un estremo bisogno. Il primato del verde per abitante, ad Arezzo, lo abbiamo già da molto tempo e non è certo merito di questa giunta .

LASCIA UNA RISPOSTA