Incivili a tutto spiano, continua la saga del Pietri

Certi aretini perdono il pelo (ecologico, non inquina, si biodegrada), ma non il vizio (la coglionaggine non si estirpa così facilmente).

Stesso scenario, stesso parcheggio, stesso pubblico.

Alle 10 di questa mattina l’area del Pietri antistante un noto locale, si presenta insudiciata e devastata dalla solita ridda di bicchieri di plastica, rifiuti vari e sporcizia, frutto dei bagordi selvaggi del “popolo della movida”, che ben si guarda di gettare i rifiuti nei cestini.

Fino a una certa ora nessuno pulisce, un bel biglietto da visita per i turisti che salgono le scale mobili per visitare Arezzo.

Complimenti !!!

Ci auguriamo poi che i gestori dei locale non si incazzino con l’Ortica perché segnaliamo una situazione tangibile, inequivocabile e poco edificante.

Chi vigila ? Chi controlla ? Chi interviene ? Divertirsi va bene, ma non così.

Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

3 COMMENTI

  1. Non controlla proprio nessuno e lo sporco è solo uno degli aspetti negativi.
    E’ evidente che l’amministrazione comunale non ha nessuna intenzione di intervenire, forse è il caso che le varie zone del degrado notturno aretino si uniscano in un comitato permanente magari con il supporto di associazioni dei consumatori o altro in modo da intervenire concretamente con denunce e richieste risarcimenti.

  2. Ma non era vietato il vetro fuori dai locali?
    Qui c’è l’evidenza del mancato rispetto delle regole, le autorità che cosa fanno?

  3. Stamattina ,tra la folla del Sabato a mezzogiorno , due turisti stranieri al Canto dei Bacci non hanno volutamente raccolto le deiezioni del loro cane….a chi compete all’Antidegrado o ad Intour ?

LASCIA UNA RISPOSTA