Sentite questa sul Consiglio Comunale, è paradossale!

Un Consiglio Comunale su temi di straordinaria importanza, che poteva essere convocato 6 mesi fa, ma non è stato convocato appositamente  “in remoto”, sarà convocato 6 mesi dopo …”in remoto”.

Questa la sapevate?

Il 17 giugno sarà convocato il Consiglio Comunale di Arezzo sui temi della crisi  economica e sociale,  in modalità “aperta”,  a cui potranno partecipare ed intervenire i cittadini,  a titolo personale o in rappresentanza di associazioni o soggetti organizzati di varia natura.

Questo Consiglio straordinario  nasce dalla  richiesta di un capogruppo, Marco Donati, firmata da altri 12 consiglieri comunali e metterla in calendario è stato un’impresa.

I richiedenti  hanno dovuto fare ricorso, addirittura,  alla Prefettura per ottenere la convocazione di questo Consiglio comunale, che giovedì prossimo giunge dopo un ritardo di 6 mesi.

Arezzo sta uscendo dal virus, ma sapete come avverrà questo Consiglio Comunale straordinario?

Lo dice Donati, piuttosto così e così,  d’umore traverso  sull’aspetto organizzativo dell’adunanza:

Oggi è stato comunicato informalmente – racconta il capogruppo di Scelgo Arezzo –  dal Presidente Luca Stella che la convocazione sarà da remoto e per l’ennesima volta il consiglio sarà convocato “a distanza”.

Anche i cittadini iscritti a parlare dovranno farlo collegandosi.

E’ il paradosso dei paradossi!

Felixino Cini
Ponte a Chiani 10 Luglio gneeee uèèèè gneeee uèèèè gneeee uèèèè gneee uèèèè gneeee gneeee uèèèèè gneee uèèèè gneee uèèèè gneee uèèèè gneee uèèè gneeeee

LASCIA UNA RISPOSTA