L’incuria diventa “erba vintage”

Giorni di Fiera Antiquaria, e nel chiostro della Biblioteca, dove c’è l’ esposizione e vendita degli oggetti vintage, la situazione si presenta come in foto.

Erba alta, incuria, nessuna manutenzione: l’espositore si è trovato a mettere il banchino in questa situazione, e molto probabilmente paga anche il suolo pubblico.

Ci domandiamo: a chi tocca curare questo spazio verde ?
Perché non è stato fatto ?
Se qualcuno ha risposte in merito  ci delucidi, ci piacerebbe averle anche noi.

Magari l’incuria generale della città (estesa anche a zone limitrofe, come sulla panoramica per Poti, dove abbondano divani e poltrone molto “vintage”, abbandonate a sé stesse) poteva e doveva essere uno dei temi centrali della campagna elettorale, al netto di scuola, lavoro, sanità e sicurezza che vengono prima di tutto.
Staremo a vedere, per ora ci tocca vedere una zona del Centro Storico tipo orto del nonno.

Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

LASCIA UNA RISPOSTA