L’erba del sindaco è sempre più verde

Con le nuove disposizioni del governo, da oggi è possibile tornare a frequentare i parchi e anche recarsi al cimitero per visitare i propri defunti.

A tal proposito, in una diretta recente, il Primo Cittadino annunciava la riapertura (non di tutte, ma di molte) sia delle aree verdi che del cimitero, assicurando che “sono a posto”.

Peccato che, come si evince dalle foto, l’erba alta non è stata tagliata né al cimitero e nemmeno nei parchi, quindi Ghinelli ai cittadini ha raccontato una balla colossale.

A Villa Severi ad esempio la situazione è indecente, con tante parti del parco con l’erba alta, e gli accessi dai cancelli bloccati. (ore 12,30)

Al parco Ducci la carcassa di un povero riccio fa bella mostra di se in mezzo ad un vialetto.

Al cimitero poi è ancora peggio; tra le tombe e nelle aree comuni imperano le erbe selvatiche, in uno stato vergognoso.

Ma sapendo che col decreto queste aree sarebbero state aperte, il Comune non poteva fare una manutenzione preventiva in questi giorni ?

Perché raccontare una bugia in televisione, quando “tutto a posto” non lo è affatto ?

Invitiamo Ghinelli ad essere più sincero e a pavoneggiarsi meno in video, perché i cittadini non sono stupidi e sanno verificare come le cose stanno davvero.

Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

LASCIA UNA RISPOSTA