Cialtroni si nasce…e loro lo nacquero

La migliore gioventù, da qualche parte, c’è di sicuro, ma essendo educata e silenziosa, rispettosa e intelligente, in un paese come l’Italia, in una città come Arezzo, purtroppo non si nota mai.

Di contro, i numerosi cialtroni maleducati, che dai loro genitori evidentemente non hanno ricevuto l’educazione corretta, si notano eccome.

A San Leo c’è un circolo ACLI, ora chiuso, ma il cui esterno è fruibile comunque.
In settimana ci sono giovani che ci bivaccano, ma nei week end danno il meglio di sé.

Rifiuti ovunque, cartacce buttata a terra, cartoni della pizza sporchi, lattine e bottiglie di birra vuote lasciate ovunque.
Questi baldi giovani (coglioni), non si preoccupano di nulla, tanto ci sarà chi pulirà al posto loro.

Peccato che due calci in culo per farli rigare dritti non si possono dare, ma ne avrebbero molto bisogno.

Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

LASCIA UNA RISPOSTA