Parte la Nisini ma tanto c’è la Tanti

Ieri Tiziana Nisini, senatrice ed assessora alle Pari Opportunità, Provveditorato e Patrimonio, Politiche della casa, Politiche giovanili, Sport del comune di Arezzo ha sgombrato, nell’ultimo giorno utile, il suo ufficio a Palazzo Cavallo e ha salutato con commozione la nostra città.

Vederla con gli scatoloni in mano sembrava una impiegata della Lehman Brothers durante la famosa crisi dei derivati.

Chi scrive, lontano anni luce dalle sue posizioni politiche, ha avuto modo di conoscerla e anche tramite l’Ortica di punzecchiarla varie volte.

E possiamo dire che ci dispiace la sua dipartenza perché ha avuto il pregio di non prendersela mai, come invece fanno altri personaggi della politica locale.
Anzi, ha sorriso con noi anche quando le dicevamo che era la “faccia umana della Lega”. Perché in effetti non l’abbiamo mai sentita utilizzare parole o sproloqui che oggi vanno tanto di moda.

Ora entra a far parte della commissione sugli ecoreati.
Noi continueremo a seguirla perché sono le persone e non i partiti a fare la politica.

E poi, tanto ora c’è la Tanti che senza dubbio continuerà ad essere punzecchiata da l’Ortica e siamo certi che anche Lei manterrà lo stesso sorriso e lo stesso savoir faire imparato dalla Nisini.

Forse.

 

Luciano Petrai
Di professione “curioso”, ha attraversato negli anni ’80 le speranze ecologiste collaborando attivamente con gli Amici della Terra – Italia. Ha cavalcato le delusioni politiche e sociali attraverso una buona dose di auto-ironia e di sarcasmo. Attualmente fa parte della redazione del periodico “Essere” ed esprime note e lazzi in una frequentata pagina facebook . Ed ora l’esperienza ne “L’ortica” per continuare a pungere divertendosi.

LASCIA UNA RISPOSTA