Il ballo del mattone

Il Centro Storico, che presenta in molti punti un lastricato a pietre, versa in stato pietoso da alcuni anni, laddove la manutenzione è, se fatta,  curata poco e male.

Via delle Paniere,  la fine di via Garibaldi poco dopo le carceri, Via Chiassaja, via delle Fosse, via di San Domenico è tutto un “ballo del mattone”, con le lastre che risultano traballanti e pericolose, oppure mancanti, peggio ancora.

Si rischia un effetto “catapulta”, con veicoli, pedoni e motocicli che, se prendono il punto sbagliato, potrebbero cadere, spaccare il mezzo o anche peggio.

Oltre a tutto questo schifo, abbiamo pure ritrovato un paio di mutande in mezzo ad una delle strade sopracitate…chi e come le ha smarrite potrebbe costituire una storia interessante, che resterà (purtroppo o per fortuna) nel mistero.

Invece di rifare le aiuole nelle rotonde, “qualcuno” dell’amministrazione potrebbe farsi un giro nel Centro Storico e programmare un ripristino di sicurezza e decoro.

Ah già, ma lassù interessa solo la Rota al Prato, che sbadati !!!

Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

2 COMMENTI

  1. Anche la giunta Ghinelli – come le quattro o cinque che l’hanno preceduta – lascia dietro di sé questa vergogna assoluta. Decine e decine, forse centinaia di strade martoriate dal traffico veicolare, delle cui piaghe ce ne ha appunto proposto degli esempi questo articolo.

LASCIA UNA RISPOSTA