Come farsi riconoscere aretini Pupo e Scanzi giurati a Miss Italia

Alla fiera del bestiame, andata in onda su LA7 per eleggere l’italiana più bella del 2018 c’erano tra i giurati due aretini doc: Enzo Ghinazzi alias Pupo ( anche se di Ponticino) ed Andrea Scanzi.

Miss Italia è sicuramente un pezzo di antichità che non viene nemmeno più contestata.

Però ci si aspetta che almeno certi atteggiamenti, certi commenti esclusivamente maschili, siano perlomeno più riguardosi per la figura della donna che tra femminicidi e molestie più o meno brutali continua ad essere considerata un bell’oggetto da esporre in passerella.

Ora noi che non siamo certo degli stinchi di santo e che la gnocca ci piace e parecchio ci danno fastidio quelle false giustificazioni che hanno consentito ad esempio la sfilata in costume da bagno per far vedere tette e culi dicendo che le donne si devono vestire come gli pare.

Ci mancherebbe altro, ma in questo caso è solo un maledetto business che gioca con le aspettative delle ragazze, che non a caso vengono numerate come si faceva appunto nelle antiche fiere del bestiame, per poi venire derise se non sanno le tabelline o se dimostrano una ingenuità che però è tipica di quella età e non ci si può giocare sopra.

Ma il pezzo forte lo hanno recitato i due aretini in giuria. Pupo che continuava a ripetere: la donna si deve mostrare! La donna si deve mostrare! Forse era un attacco di testosterone alto visto la sua tranquilla vita da bigamo.

Ma l’amico Scanzi è stato ancora più divertente quando ha detto serio: quando guardo una donna la prima cosa che guardo è il cervello.

Naturalmente noi de L’Ortica non potevamo lasciar correre simile affermazione senza una adeguata verifica.

Così siamo entrati in possesso delle lastre della testa di Scanzi che ci hanno confermato il perché della sua dichiarazione. (vedi foto)

In ogni caso noi pensiamo che le donne abbiano un unico difetto: a volte si dimenticano di quanto valgono.

 

 

 

 

CONDIVIDI
PrecedenteGli aretini si ingozzano senza logica
SuccessivoBerlusconi Junior a Sansepolcro… Sticazzi!
Luciano Petrai
Di professione “curioso”, ha attraversato negli anni ’80 le speranze ecologiste collaborando attivamente con gli Amici della Terra – Italia. Ha cavalcato le delusioni politiche e sociali attraverso una buona dose di auto-ironia e di sarcasmo. Attualmente fa parte della redazione del periodico “Essere” ed esprime note e lazzi in una frequentata pagina facebook ( che usa soprattutto per cuccare). Ed ora l’esperienza ne “L’ortica” per continuare a pungere divertendosi.

LASCIA UNA RISPOSTA