Renzi da Obama, errore politico. Era la Boschi che doveva andare da Trump

Ma come ha fatto Renzi a cadere nel tranello dei sondaggi? In Europa litiga con la Merkel , che dell’Europa (per quel che vale) fa la padrona e la farà ancora per un bel po’.

In America va ad abbracciare Obama, quando gli mancano pochi giorni per lasciare la Casa Bianca. Ci va perché i sondaggi danno Hillary stravincente. Ma se i sondaggi la davano vincente, che ci voleva a capire che avrebbe vinto Trump.
Questo è stato l’errore: non era Renzi che avrebbe dovuto abbracciare Obama, era la Boschi che avrebbe dovuto andare da Trump, con i tacchi alti come piacciono al neopresidente degli Stati Uniti.

Un altro Piano Marshall non ce l’avrebbe cavato nessuno. Ora in Europa, Trump chi l’ha visto l’ha visto.
A meno che, dopo aver dato retta a Renzi che è voluto andare senza di lei da Obama e Michelle, la Boschi non faccia di testa sua e inviti Trump a Laterina.

Campano a martello
Niente paura: il campano di Palazzo Cavallo ha suonato a martello una volta sola, e per sbaglio. Successe il 16 luglio 1944 quando per festeggiare la liberazione di Arezzo, chi salì sulla torre, era troppo felice per pensare ai significati dei rintocchi. Bastava che il campano tornasse a suonare. Anche ora il campano vuol suonare come quel giorno di festa: agli aretini di allora bastò che suonasse, non importa se a martello, per sentirsi finalmente liberi. Perché non dovrebbe bastare anche agli aretini di oggi che suoni a martello anche per sbaglio, purchè risvegli la città dal sonno e festeggi una nuova conquista di libertà?

LASCIA UNA RISPOSTA