20.1 C
Comune di Arezzo
lunedì, Luglio 8, 2024
HomeSaluteConoscere il volume di ossigeno e di acqua da assumere ogni giorno

Conoscere il volume di ossigeno e di acqua da assumere ogni giorno

-

Oggi partecipo ad un evento scientifico durante il quale parlerò del vitale rapporto tra movimento e metabolismo, tra movimento e intestino.

La chiave del mio intervento sarà l’ossigeno, considerato come il principale nutriente del corpo umano.
Molte persone sono “candele spente” per riduzione dell’ossigeno nel loro organismo.
Una candela dentro un contenitore si spegne quando finisce l’ossigeno.
Conosco e visito persone che non sanno respirare.
Realizzano piccoli movimenti respiratori che impediscono una buona introduzione di ossigeno.
Per conoscere la domanda personale di ossigeno si può eseguire questo calcolo: 3.5 ml x kg peso corporeo x 1 minuto.

Facendo il calcolo si ottiene che una donna e un uomo adulto hanno una domanda di ossigeno attorno a 300 litri in 24 ore.
Esiste il rischio di non raggiungere questo volume e così possono scattare disfuzioni in vari organi corporei.
Avere una glicemia elevata con un valore alto di emoglobina glicata e’ una condizione che priva l’ossigeno in tutto l’organismo.
Ma nel mio intervento oltre a presentare il rapporto tra il movimento aerobico e la riduzione dell’ eccesso di grasso corporeo, mi fermerò a parlare di ossigeno nell’intestino.

La carenza di ossigeno intestinale può far sviluppare un microbiota aggressivo, dannoso per la salute.
L’ossigeno arriva sulla parete intestinale attraverso due vie: 1- sistema vascolare 2- attraverso gli alimenti, in partecolare l’acqua.
L’attività motoria aerobica condiziona il volume di ossigeno che arriva con il sangue nell’intestino, che a sua volta agisce sulla composizione qualitativa e quantitativa del microbiota intestinale.
Il movimento aerobico crea un microbiota sano ed utile.

Ma vengo all’acqua. Possiamo avere una carezza idrica, non introduciamo il giusto volume di acqua in una giornata.
Si puo’ conoscere la domanda personale di acqua mediante questo calcolo: 30 ml per ogni kg di peso corpore.
Quale acqua?

Il consumo medio di acqua minerale pro capite in Italia è pari a 0,6 litri al giorno.
In Italia, secondo le stime di Mineracqua, il consumo di acqua liscia è pari al 69%, il 17% è quello dell’acqua frizzante e il 14% sono acque effervescenti naturali.
Secondo gli ultimi dati, ogni italiano beve circa 206 litri all’anno di acqua imbottigliata.
Il consumo di acqua addizionata di anidride carbonica aumenta sempre di più.
L’intestino non vuole anidride carbonica ma ossigeno.
L’acqua è un preziosio veicolo di ossigeno nell’intestino.

Per aumentare il volume di ossigeno nell’acqua, e’ una sana scelta mettere l’acqua sempre in tavola in una brocca aperta per permettere all’ossigeno dell’aria di entrare in soluzione nell’acqua.
Tutto il mio intervento sarà registrato e potrà essere visto in rete nelle prossime settimane. Per chi vuole approfondire la nuova scienza della alimentazione può accedere
“Nutrizione Molecolare Scademy”  

spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dott. Pierluigi Rossi
Dott. Pierluigi Rossi
Laureato in Medicina Chirurgia è Specialista in Scienza della Alimentazione, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva. E’ stato Primario presso la ASL di Arezzo, Servizio Sanitario della Toscana, per 22 anni, Direttore della U.O. Direzione Sanitaria della stessa ASL, dove ha creato e diretto Ambulatorio di Nutrizione Clinica. Docente dal 1995 al 2009 di Scienza della Alimentazione presso la Università degli Studi di Siena. Docente (a.c.) presso la Università degli Studi di Bologna. E’ autore di un considerevole numero di ricerche scientifiche pubblicate in riviste italiane ed internazionali. Autore di libri. Ha fondato la Scuola di Alimentazione Consapevole, dirige e insegna in Master e Corsi di Nutrizione Clinica a medici, biologi, farmacisti e personale sanitario in molte città italiane e all’estero. Ha elaborato il Metodo Molecolare (Dieta Molecolare) che supera il calcolo giornaliero delle Calorie, considerato un artefatto scientifico perché il corpo umano utilizza per il suo lavoro metabolico solo energia chimica (ATP) e non certo il calore.

Sostieni L'Ortica

Un gesto per coltivare l'informazione libera e di qualità.
Sostenere l'Ortica significa dare valore al giornalismo indipendente, alla ricerca della verità e alla voce della società.
Con una donazione annuale, puoi contribuire concretamente al nostro impegno nel fornire notizie senza condizionamenti.
Ogni piccolo sostegno conta: unisciti a noi nella nostra missione per un'informazione libera e imparziale.
Grazie per il tuo sostegno prezioso.
Dona con Paypal

Dello stesso autore

Conoscere il cervello

La nostra vita!

- Advertisment -