5 maggio: Giornata internazionale dell’Ostetrica

L’attività ostetrica non si è mai fermata, neanche nelle fasi più acute della pandemia
Un webinar fa il punto della situazione e traccia le linee per il futuro
Dal 1991 il 5 maggio si celebra la Giornata internazionale dell’Ostetrica.

La professione di ostetrica/o in questi anni è stata chiamata a confrontarsi con nuovi scenari di salute e ad affrontare le sfide che ne derivano, in difesa e a tutela delle donne. Anche nell’Asl Toscana sud est in questi mesi di pandemia l’impegno dei professionisti non si è mai fermato, garantendo assistenza e cura.

In occasione della Giornata internazionale dell’Ostetrica l’Asl Toscana sud est ha deciso di dedicare un evento speciale all’esperienza Covid, letta in chiave femminile con un evento dal titolo: “L’ostetrica/o per la salute della donna nell’epoca del Covid-19”.

Saranno approfonditi alcuni aspetti significativi della salute femminile e perinatale, sarà anche l’occasione per analizzare cosa abbiamo imparato dall’emergenza pandemica per migliorare qualità e sicurezza del percorso nascita. Questi temi sono inseriti in un webinar che si terrà il pomeriggio di domani, mercoledì 5 maggio, a partire dalle 14.

La professione ostetrica incontra le donne e le loro famiglie durante alcuni momenti della vita, talvolta i più significativi, capaci di influenzare fortemente l’evoluzione successiva della loro esperienza.

Saranno presenti: per l’Asl Toscana sud est Antonio D’Urso, direttore generale, Simona Dei, direttore sanitario, Vianella Agostinelli, direttore del dipartimento Professioni infermieristiche e ostetriche, Paolo Civitelli, direttore del dipartimento Materno infantile, Patrizia Petruccioli, direzione ostetricia aziendale, la presidente Opo (Ordine della professione di ostetrica) Antonella Cinotti. Gli approfondimenti sono a cura di Danilo Tacconi, direttore di Malattie infettive all’ospedale San Donato di Arezzo, che parlerà delle strategie di prevenzione e cura nell’emergenza Covid e l’impatto nella popolazione femminile; Serena Donati, ricercatore dell’Istituto superiore di sanità che presenterà gli esiti della ricerca sull’impatto dell’infezione su madri e neonati; Elise Chapin, referente Unicef Italia, che parlerà del ruolo dell’ostetrica nella salvaguardia della salute perinatale al tempo del Covid, con attenzione alla promozione dell’allattamento al seno; Elisa Bellumori e Alessandra Vita, ostetriche, che parleranno di come cambia il tempo di cura e di relazione negli ospedali e nei consultori dell’Azienda Asl Toscana sud est.

Per seguire il webinar l’iscrizione è obbligatoria sul portale Sigma formazione.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA