L’Ortica riceve e pubblica: “Come nel 1796”

Le Domeniche sono un occasione per le Famiglie di ritrovarsi e nella nostra Città la Domenica odierna è quella che quest’ anno precede la Madonna del Conforto.
Questa ricorrenza implica inevitabilmente e annosamente il problema dei posteggi che sono limitati ed ancor di più intorno al Prato  e  zone  limitrofe.
Il problema inoltre è aumentato dalla libera circolazione come tutte le Domeniche che non prevedono la ZTL Attiva con l’eccezione della sola Domenica della Fiera Antiquaria .

In breve :
Miracolo !!!
Le multe, ore 15,30 circa, a metà digestione .
Le multe che non comminate nei giorni di Movida precedenti  per la perfetta strategia Amministrativa e l’impeccabile comportamento dei partecipanti, come sottolineato dai giornali, sono invece apparse su molti tergicristalli intorno al Prato e dintorni, sia per chi andava in Duomo  sia per i residenti che non trovano mai facilmente posto .

Giusto farle e senza preferitismi perchè la Legge è Legge e se uno abita a cento metri  e paga da sempre i Permessi Ztl cosa gli costa andare fino al Parcheggio Pietri e la mattina dopo andare a lavorare, ma di che si lamenta?
Come ottenere un minimo di empatia da parte delle Amministrazioni in situazioni e giorni che richiederebbero una maggiore comprensione dell’applicazione sanzionatoria per Civica lungimiranza ?
Mica bisognerà radunare oltre cento persone per volta a turno attorno alle auto in sosta vietata , vietata per carità e per verità,  come unico modo di ottenere la patente di bravi cittadini al pari di quelli che stazionano a centinaia nelle Life Streets e che sempre più spesso le  evitano a prescindere, loro sono centinaia .

Quelli che hanno parcheggiato male oggi non sono cittadini provetti ma neanche un pericolo per la circolazione e certamente non possono intimidire nessuno spaventando con probabili ribellioni di massa alla Capital Hill .
Oppure visto che i Ristoratori  oltre che senza Ristori sono ora nuovamente chiusi , forse l’Amministrazione ritiene che le persone   mangiando in casa o andando al Duomo di Domenica hanno da scialare ?

Questo specifico sfogo da vecchio babbione è finito ….ho preso una multa e la pago…ma zittozitto no .

La lista delle difficoltà; dei cittadini si ripete ed aumenta ma si aggiornano per contrastarle anche le risposte delle Amministrazioni tutte.
Una è soprattutto nei sistemi digitali …..quelli di pagamento delle sanzioni poi sono dei razzi a testate multiple , altro che 5G .

Don Alvaro auspica ed incoraggia tutti gli Aretini a ritrovare la Fede come nel 1796 ,
per ora alcuni , come me , hanno trovato una multa .
Amen

R.G.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

1 COMMENTO

  1. In effetti mi sono sempre chiesto come mai il parcheggio Pietri è sempre stabilmente occupato per un buon 50%.
    Troppi residenti del centro storico evidentemente sono costretti a parcheggiare lontano dall’abitazione, ma per questi mi sembra che non ci sia nessun riguardo visto che anche il loro sonno è sacrificabile alla movida.
    Quando poi ci sono eventi come città del Natale o altro il parcheggio è scandalosamente consentito anche davanti ai passi carrabili o sopra i marciapiedi.

LASCIA UNA RISPOSTA