Arezzo, la promozione è…una bocciatura

AREZZO-FIERA ANTIQUARIA 5-10-2019

Noi non lo sappiamo, ma Arezzo ha tra le menti più geniali del secolo.

Queste, quando si tratta di fare promozione turistica, si scervellano e alla fine riescono a partorire le minchiate più incredibili.

L’ultima in ordine di tempo è relativa agli striscioni “Arezzo Selezione Vintage”, messi a Palazzo di Fraternita per sponsorizzare la mostra vintage all’interno. Peccato che, per leggerli, o ti fai venire un torcicollo e la cervicale piegando la testa, oppure sembrano arabo.

Mettere le scritte in orizzontale, dall’alto verso il basso sembrava troppo semplice per i Leoanrdo Da Vingone del caso, così hanno ben pensato di mettere un bel verticale che non serve a niente. Bastava semplicemente girarle e, magia !!!!! Si legge tutto !!!!!

Tremiamo a pensarli intorno ad un tavolo per preparare la Città del Natale…per ora, bocciati !!!

Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

LASCIA UNA RISPOSTA