I veterinari, la dringola e la cupola del Ghinelleschi

I Pazzi PD si armano di dringola ma gli sceneggiatori de I Veterinari hanno in mente qualcosa di stupendo: la Cupola del Ghinelleschi!

Volete scoprire le anticipazioni sulle puntate future dei Veterinari, Civici Masters of Arezzo?

La trama completa non è avvolta nel mistero e sappiamo perfettamente quello che produttori e registi hanno scelto di mettere in scena nel giorno del Consiglio della Signoria in cui messer Alessandro de’ Ghinelli (interpretato dalla star del cinema d’autore Giovanni di Bicci de’ Medici) dovrà sottoporre al giudizio dell’assemblea generale, adunata in Palazzo Cavallo, il rapporto annuale sulle problematiche attività della Giunta.

Nella puntata di lunedì 24 ottobre 2016, assisteremo a tanti colpi di scena: Alessandro de’ Ghinelli la sfangherà?
La Famiglia de I Pazzi PD farà di tutto pur di metterlo alle corde?

La trama dei Veterinari ripercorre tutte le vicende più importanti della più potente associazione politica di Arezzo, che è riuscita a dare una parvenza di cambiamento al Comune intero, pasticciando con l’arte dell’ordinaria amministrazione; ma, come ogni famosa dinastia che si rispetti, è al centro di numerose lotte messe in atto dalla stremata e tuttavia mai doma parte avversaria guidata dall’acerrima famiglia de’ I Pazzi PD.
Alessandro è il capostipite de’ I Veterinari che è riuscita nell’ impresa di trasformare l’Officina per la Ricostruzione di Arezzo in una potenza di governo senza pari attraverso un patto con altre fazioni, anche avversarie.

La storia della serie TV inizia nel giorno dell’adunanza del Consiglio della Signoria: Alessandro dispone di un breve elenco di cose continuamente annunciate ma mai concretizzate neppure nelle arti dell’ordinaria amministrazione , rendendo Arezzo una città che nella fantasia dei suoi sostenitori è visitata da miriadi di turisti.
I Pazzi PD, però, tramano alle sue spalle perché non accettano quel salto nella scala del progresso che la ricostruzione di Arezzo ad opera dei Civici Masters è riuscita a compiere in Comune.

Quei faziosi dei Pazzi PD per contrastare Alessandro hanno riesumato una gioiosa macchina di guerra chiamata dringola (interpretata dall’ex attore Franco Dringoli, delfino del teatro fanfaniano) e l’hanno riattivata menando colpi a caso contro il baluardo dell’attività di governo dei Veterinari riducendo in briciole i deboli risultati ottenuti da Alessandro nelle arti di investimenti, sport, cultura.

Dringola mette paura, se dovesse tornare a dominare la Signoria nelle mani della famiglia de I Pazzi PD farebbe a fette l’ultima speranza di risollevare Arezzo dalla gogna della pessima amministrazione.
Perciò Alessandro chiama a raccolta i suoi fidi messer Gianfrancesco de’ Gamurrini ( portato sul piccolo schermo dall’arcinoto attore Cosimo di Giovanni de’ Medici detto Pater patriæ) e il non meno eclatante messer Marcello dei Comanducci, account di Confcommercio (interpretato Lorenzo di Piero de’ Medici, detto Lorenzo il Magnifico)

E concorda con loro un colpo di scena per convincere il Consiglio della Signoria che i Veterinari fanno il bene di Arezzo, al di là della scarsità di risultati esibiti nei primi 14 mesi di regno.

Siamo in grado di anticipavi il dialogo tra i protagonisti della serie I Veterinari:

Alessandro: miei ed unici prodi…che se fa? Dringola è una minaccia da non sottovalutare e contro la quale non possiamo affrontare il Consiglio della Signoria con sto pugno de mosche che abbiamo in mano…ci vuole un colpo di genio!

Marcello: Otè, mando immantinente un messo in via XXV Aprile e mi faccio dare un evento ideato da Confcommercio così la Signoria fa Ohhhhhhhhhhhh! Ohhhhhhhh! e la gioiosa macchina da guerra de I Pazzi PD se spaura e tace fino al prossimo anno.
Gianfrancesco: Genio!
Alessandro: Citti, non per spegnere il vostro giovanile entusiasmo ma vi faccio notare che, se andiamo avanti così, di questo passo ci cambiano il nome della serie televisiva da I Veterinari in I Commercianti. Qua ce vole un’opera pubblica esaltante! Non il pannicello caldo di un altro evento sensazionale! Muble…muble…ponza che te riponsa, un’idea ce l’avrei io!

Marcello & Gianfrancesco: Ti perdoniamo la dissidenza se ce l’hai chiara in capo e non dobbiamo essere noi a dirtela mentre te stai in tv o in un comunicato stampa. Forza diccela…
Alessandro: Avete presente la guerra in corso sul tetto d’amianto nel contado popolare chiamato via Malpighi?

Marcello & Gianfrancesco: Che vorresti ficcarti in quella nassa? Non ci riguarda e semmai è una gatta da pelare dell’assessorato in quota alla Lega Nord e dei feudi dei Pazzi Pd che si chiamano ArezzoCasa e Regione. Lascia che si scornino tra di loro e noi aspettiamo di raccogliere il merito di un’eventuale soluzione del problema.

Alessandro: No !, ma quel tetto da rifare, chissà quando, mi ha ispirato l’idea geniale di un progetto colossale degno della serie I Veterinari! Una cupola tipo la Cupola del Brunelleschi per il Duomo della nostra Signoria, la Cupola del Ghinelleschi! Se ci presentiamo in Consiglio con questo validissimo impegno di investimento gli disarmiamo la dringola per sempre ai Pazzi PD.
To be continued

Vedi puntata precedente:
Lunedì 24 arriva la tanto attesa serie I veterinari

LASCIA UNA RISPOSTA