Dai controlli attuati nel 2022 dalle Fiamme Gialle ad Arezzo e in tutta la provincia, sono 351 mila euro di soldi pubblici, percepiti indebitamente con false dichiarazioni da parte dei richiedenti.

E’ quanto riportato dal Corriere di Arezzo

A ieri su 53 soggetti controllati, ben 45 sono stati colti in fallo con le inevitabili conseguenze di tipo amministrativo e con lo stop all’erogazione del Rdc, ma anche con gli atti trasmessi alla procura della repubblica per gli aspetti di rilevanza penale e le successive valutazioni.

Nelle false dichiarazioni sulla propria posizione, le più frequenti risultano quelle sullo stato patrimoniale superiore a quello limite previsto dalla normativa per ricevere il Rdc e per quanto riguarda gli stranieri il requisito degli anni di residenza nel nostro Paese, che devono essere almeno dieci, di cui gli ultimi due continuativi.

LASCIA UNA RISPOSTA