Nasconde sei dosi di eroina in bocca, bloccato e arrestato dai carabinieri

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di San Giovanni Valdarno hanno tratto in arresto un pregiudicato poco meno che trentenne, colto in possesso di sostanze stupefacenti in quantitativi e modalità tali da presumere che le stesse detenendo ai fini di spaccio.

L’operazione è stata condotta nell’agglomerato urbano ricompreso tra la linea ferroviaria e la zona c.d. “della Ginestra” di Montevarchi.

Nel corso del servizio, ai Carabinieri, intenti a perlustrare le arterie stradali cittadine, non è sfuggito l’atteggiamento guardingo dell’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine quale assuntore nel contesto dei reati concernenti lo spaccio di stupefacenti.

Nel momento in cui nota  la gazzella dell’Arma, l’uomo, che sta  percorrendo a piedi una strada periferica, innervositosi vistosamente, cambia  bruscamente direzione, e prova  ad allontanarsi, accelerando vistosamente il passo.

Dopo alcuni minuti, l’uomo viene ntercettato mentre, con passo sempre più celere, cerca  di guadagnare la fuga.

Bloccatolo, i Carabinieri procedono alla perquisizione personale, nonostante il vano tentativo di inghiottire lo stupefacente, viene trovato in possesso di sei dosi di eroina, già suddivise e pronte per la vendita, poco meno di 5 grammi di stupefacente, nascosto in bocca.

Il tempestivo intervento dei Carabinieri è stato anche decisivo per scongiurare seri rischi per la salute del trentenne, con conseguenze gravissime qualora fosse effettivamente riuscito ad inghiottire le dosi di eroina.

Oltre alle dosi di stupefacente, i Carabinieri gli trovano circa 300 € in contanti, in banconote di piccolo taglio, palese provento di attività di spaccio.
L’uomo viene portato in caserma per i rilievi dattiloscopici e gli accertamenti di rito.

Qui, di fronte al palese quadro indiziario, scatta  inevitabilmente l’arresto in flagranza, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La sostanza stupefacente e il denaro contante sono stati sottoposti a sequestrato.
Le dosi di eroina verranno sottoposte alle previste analisi chimiche, dalle quali sarà possibile determinarne l’esatta natura, ed auspicabilmente acquisire qualche elemento d’aiuto per risalire alla provenienza.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA