Ruba bici e viene colto in flagrante dalla polizia

La Squadra Volante della Polizia di Stato arresta un cittadino marocchino colto in flagranza del furto di una bicicletta.

Nel tardo pomeriggio di sabato 7 maggio, intorno alle 18.45, arriva sulla linea d’emergenza 112 NUE la segnalazione di un furto di una bicicletta appena perpetrato nei pressi di Via Vittorio Veneto.

Immediatamente la Sala Operativa della Questura di Arezzo informa del fatto i due equipaggi dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico impiegati nell’ordinario servizio di controllo del territorio, che ricevute le necessarie indicazioni in ordine alla direzione di fuga dell’autore del furto, nonché la sua descrizione fisica e quella della bicicletta, si mettono alla ricera, riescono a rintracciare l’uomo in sella alla bici, a circa 250 metri di distanza dal luogo del fatto, nei pressi di via del Trionfo.

L’uomo, identificato come straniero di origine marocchina di cinquantuno anni e già conosciuto alla forze di Polizia per i numerosi precedenti, viene subito fermato dagli agenti e portato presso gli Uffici della Questura per ulteriori accertamenti.

Dalla ricostruzione dei fatti, supportata anche dalle immagini riprese dal sistema di videosorveglianza, dove  si vede chiaramente la vittima del furto che dopo aver parcheggiato la sua bici nei pressi di via Vittorio Veneto, entra all’interno di un negozio e approfittando dell’occasione, lo straniero, sale sulla bici e fugge nei pressi di via del Trionfo, dove dopo pochissimi minuti viene rintracciato dagli agenti delle Volanti avvisati dalla Sala Operativa.
Il 51enne è stato in arrestato per furto.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA