Soluzione per gli eccessi della Movida: Fondazione Arezzo InSicurezza

L’Amministrazione Comunale aretina, in forte difficoltà per il recente aggravarsi delle problematiche in materia di ordine pubblico e di sicurezza, è alla affannosa ricerca di misure di contrasto al degrado urbano causato dagli eccessi della movida giovanile.

Ecco, quindi, che il Sindaco e Podestà di Arezzo è pronto a rispolverare la proposta di un patto d’onore – ribattezzato per l’occasione anche come patto morale, per non confonderlo con il Piano straordinario per la coesione sociale denominato per l’appunto “Patto d’onore Arezzo per Arezzo”, partorito, con trascurabili risultati, nel Giugno 2020 -, da concordare con i gestori degli esercizi commerciali del centro storico al fine di controllare e di limitare la somministrazione delle bevande alcoliche, e quanto mai risoluto nel richiedere la convocazione del solito, immancabile (ed inutile) tavolo tecnico per l’ordine e la sicurezza pubblica.

L’unica novità scaturita dalla fervida fantasia del Sindaco ex Sceriffo, prontamente condivisa dalla Sindaca pro-tempore ed accolta di buon grado dalla Polizia Municipale, è costituita dall’idea di far ricorso alla polizia privata per la vigilanza ed i controlli nelle zone e nei giorni a rischio, ovviamente a spese dei contribuenti.

Se tanto ci dà tanto, dopo aver privatizzato ed appaltato, con lo strumento delle fondazioni di partecipazione, il turismo (Arezzo Intour), la cultura (Guido d’Arezzo) ed in procinto di fare la stessa cosa con due costituende fondazioni, una per il Sociale (Arezzo Comunità) ed un’altra per la Scuola, non è difficile ipotizzare che i nostri Amministratori intendano privatizzare ed appaltare anche la Sicurezza.

Il nome di questa nuova Fondazione glielo diamo noi delL’Ortica: Arezzo InSicurezza  !!

Etrusco
Aretino doc, la mia grande aspirazione era quella di diventare giornalista ed invece ho fatto per più di 40 anni tutt'altra professione. In gioventù' ho scritto articoli per giornali umoristici universitari del tipo La Bombarda ed Il Pungiglione ed, in seguito, dopo la laurea, sono stato nello staff di televisioni e radio private aretine. Sono da sempre appassionato di sport, che ho praticato sia a livello semiprofessionistico, sia dilettantistico. Sono un innamorato della Giostra del Saracino, nella quale per alcuni anni ho avuto un certo ruolo. A chi mi dice che ho un brutto carattere, perché troppo polemico, rispondo come diceva il Presidente Pertini che " soltanto chi ha carattere, ha un brutto carattere ". Ho fatto tante cose in vita mia e spero che questa non sia l'ultima.=

3 COMMENTI

  1. Quindi con le fondazioni si paga il doppio e se non funzionano con chi ce la prendiamo con le fondazioni o con il podesta sindaco o sindachessa facente funzione?

  2. TUTTO IL MONDO È PAESE, FINO A UN CERTO PUNTO !
    Ricevo da un’amica austriaca e trascrivo : “…la prossima settimana il coprifuoco sarà posticipato a mezzanotte. solo i giovani non vi aderiscono. l’avrai sicuramente sentito dai media. a Vienna e Linz si affollano nelle piazze e lungo il Danubio, bevono alcolici e fanno molto rumore. la polizia è fuori con manganelli e spray al peperoncino. Le bottiglie di birra vengono lanciate contro la polizia….”
    I borgomastri di Vienna e di Linz, conservatori di destra e certamente memori dell’ Anschluss, non hanno però parlato di polizia privata !

LASCIA UNA RISPOSTA