Tende da campo e tende da circo

Il Sindaco-Podestà di Arezzo non desiste dalla proposta di realizzare un ospedale da campo in città per accogliere e curare i pazienti affetti da coronavirus e tenta di forzare la mano alla ASL Toscana Sud Est ed alla Regione, che non ne ravvisano la necessità, emettendo un’ordinanza, con la quale ha transennato, lasciando libera, fino al 31 Gennaio p.v. ed a disposizione per erigere tale struttura, l’area di terreno di Via Duccio di Boninsegna nei pressi del parcheggio multipiano Mecenate, solitamente destinata ad ospitare i luna park ed i circhi.

Viene da pensare che la individuazione di quell’area da parte del nostro Primo Cittadino sia il preludio all’invito al Circo Orfei o al Circo di Montecarlo – senza dubbio i più competenti in materia – di venire ad Arezzo per montare i loro enormi ed eleganti tendoni, già dotati di illuminazione e di riscaldamento, in modo da non dover ricorrere alle più scomode e meno capaci tende da campo.
Naturalmente, animali e clowns a parte: sorridiamo abbastanza anche senza di loro!

Etrusco
Aretino doc, la mia grande aspirazione era quella di diventare giornalista ed invece ho fatto per più di 40 anni tutt'altra professione. In gioventù' ho scritto articoli per giornali umoristici universitari del tipo La Bombarda ed Il Pungiglione ed, in seguito, dopo la laurea, sono stato nello staff di televisioni e radio private aretine. Sono da sempre appassionato di sport, che ho praticato sia a livello semiprofessionistico, sia dilettantistico. Sono un innamorato della Giostra del Saracino, nella quale per alcuni anni ho avuto un certo ruolo. A chi mi dice che ho un brutto carattere, perché troppo polemico, rispondo come diceva il Presidente Pertini che " soltanto chi ha carattere, ha un brutto carattere ". Ho fatto tante cose in vita mia e spero che questa non sia l'ultima.=

LASCIA UNA RISPOSTA