Riflessioni sulle cause del cancro

Scrivo un post per una riflessione su un argomento delicato, che purtroppo coinvolge un crescente numero di persone ad ogni età.
Le prime tre cause di cancro sono comportamenti individuali
1 – fumo
2 – alcool
3 – alimentazione errata (obesità)

Mi sto chiedendo come medico con 41 anni di attività professionale: nel controllo e nella gestione del cancro c’è qualcosa di sbagliato o abbiamo sbagliato e continuiamo a sbagliare tutto ?

In questi mesi ho frequentato Istituti Ocologici, Ospedali, Polimbulatori, dove ho verificato la presenza davvero impressionante di malati oncologici, incontrati in queste strutture sanitarie. Il mondo della ricerca oncologica è attualmente dominato da grandi interrogativi legati alle evidenze della inadeguatezza dell’attuale approccio nel controllo e nella cura del cancro.
La chemioterapia degli attuali protocolli è l’unica via terapeutica oppure occorre aprire l’orizzonte terapeutico a nuove scelte? Sono domande aperte nella scienza medica.
Il cancro da dove parte ? Quale è il primo passo nella formazione di un tumore ? Ragioniamo insieme.
dalla CELLULA all’ ORGANISMO
Da oltre un secolo si è ritenuto che la primo passo per la formazione di un tumore sia la cellula.
Oggi la ricerca scientifica sta orientandosi verso una altra ipotesi.
La cellula rappresenta l’unità fondamentale del corpo umano.
Il corpo umano è composto da 200 istotipi diversi di cellule: cellule muscolari, epiteliali, nervose, germinali…Il corpo umano è composto da circa 100 mila miliardi di cellule.
Le cellule che appartengono allo stesso tipo, costituiscono un tessuto.
I tessuti rappresentano il secondo livello di organizzazione strutturale degli organismi pluricellulari e vanno a costituire un organo.
Due sono le teorie di formazione del cancro nel corpo umano.
A – TEORIA DELLA MUTAZIONE SOMATICA SMT (Somatic Mutation Theory) è una teoria basata sulla cellula. La causa del cancro, secondo questa teoria, è una mutazione del DNA. La modifica del DNA genera una cellula nuova, diversa, una “neoplasia”.
Questa cellula neoplastica si divide in modo rapido, prolifera in modo progressivo, genera altre cellule simile a lei che prendono la dominanza sulle altre cellule di un organo, facendo evidenziare la formazione di un tumore.
Questa visione della origine del cancro è oggi dominante. Secondo questa teoria scientifica (SMT = Somatic Mutation Theory), il cancro è IRREVERSIBILE perché basata sulla nutazione dei geni, del DNA.
UNA NUOVA VISIONE SCIENTIFICA
Sta emergendo una altra teoria, che a me convince più, non più basata solo sulla mutazione dei geni di una cellula, ma basata sulla organizzazione tessutale di un organo, composto da cellule e da matrice extra cellulare formata da tessuto connettivo, acqua, e altre componenti strutturali, vascolari e linfatiche, nervose.

La matrice extra cellulare sostiene le cellule di un tessuto, di un organo.
La nutrizione e la respirazione delle cellule è realizzata attraverso la matrice extra cellulare. Quando questa è alterata da errata alimentazione, da insufficiente ossigenazione, da infiammazione le cellule vivono in un “ambiente” percepito come tossico ed aggressivo.
Sta qui la prima causa della formazione del cancro: patologia del tessuto e non solo di una cellula.
Le cellule reagiscono ad un ambiente extra cellulare, tessutale, aggressivo e tossico. Le cellule diventano neoplastiche per una reazione darwiniana ad un “ambiente” tossico e aggressivo.

Per guarire occorre intervenire nell’ambiente tessutale e non solo sulle cellule.
Quindi il cancro è una patologia sistemica e complessa.

Con questa teoria si passa dalla cellula ai tessuti, dalla cellula all’organo, alle condizioni dell’intero organismo.
Questa teoria di cancerogenesi si chiama TOFT = Tissue Organization Field Theory.
B – TEORIA ORGANIZZAZIONE TESSUTALE
TOFT = Tissue Organization Field Theory.
E’ una teoria basata sulla organizzazione degli organi, sulla destrutturazione della matrice extra cellulare e connettivale degli organi.
Questa teoria afferma che il cancro è una patologia complessa che coinvolge l’intero organismo, e’ una malattia metabolica, ed è curabile, è reversibile, intervenendo sulla matrice extra cellulare con le sue componenti, sulla organizzazione tessutale degli organi, sul metabolismo.

Per guarire occorre intervenire nell’ambiente tessutale e non solo sulle cellule. Una persona può essere colpita in più organi da tumori diversi, specifici e primitivi perché le sue condizioni sistemiche, metaboliche sono favorenti la insorgenza del cancro.
Ho allegato a questo post una slide con le principali cause di cancro.
Come si legge le tre prime e principali cause sono: fumo, alimentazione ed alcool…
Cioè fattori comportamentali che intessano la matrice extra cellulare, l’organizzazione dei tessuti ed organi.

Desidero riportare le indicazioni date da World Cancer Research Found e American Institute for Cancer

LINEE GUIDA NUTRIZIONALI
World Cancer Research Found e American Institute for Cancer
– Scegliere prevalentemente alimenti di origine vegetale, con ampia varietà di verdure e di frutta, di legumi e di alimenti amidacei non o poco raffinati.
– Mantenere il peso-forma e non appesantirsi troppo nell’età adulta (non più di 5 chili).
– Mantenersi fisicamente attivi per tutta la vita
– Mangiare almeno 4 porzioni al giorno (pari a 600-800 grammi) di verdure o di frutta nel corso di tutto l’anno, approfittando delle varietà che offrono tutte le stagioni
– Basare l’alimentazione quotidiana su cereali e legumi.
Preferire prodotti che non abbiano subito importanti trattamenti industriali. Evitare il più possibile farine e zuccheri raffinati.
– Le bevande alcoliche sono sconsigliate.
Per chi ne fa uso abituale si raccomanda di non superare due bicchieri al giorno per gli uomini e uno per le donne
– L’uso abituale di carne rossa è sconsigliato.
E’ preferibile consumare pesce e, qualche volta, carni bianche o di animali selvatici.
– Limitare il consumo di grassi, soprattutto di origine animale.
Vanno bene, invece, piccole quantità di oli vegetali.
– Evitare il consumo di cibi conservati sotto sale e limitare l’uso del sale per cucinare o per condire.
Privilegiate invece le erbe aromatiche.
– Non lasciare a lungo cibi deteriorabili a temperatura ambiente ma conservarli in frigorifero
– Certi additivi alimentari possono essere pericolosi, così come i residui di diserbanti e insetticidi
– Evitare il consumo abituale di carni o pesci cotti a elevate temperature, alla griglia o affumicati.
– Per chi segue queste raccomandazioni ogni integratore alimentare o supplemento vitaminico è inutile.
Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA