Arezzo, tutte le notizie di oggi: 12 Maggio

In viaggio con dieci chili di hashish: arrestato giovane in A1

La Polizia Stradale di Arezzo ha arrestato un uomo che, a bordo di una Fiat Punto, stava trasportando droga.
Fermato all’altezza del comune di Civitella in Valdichiana da una pattuglia che stava controllando i veicoli in transito quando, la pattuglia, in fase di sorpasso di una Fiat Punto con targa italiana, che, alla vista della macchina della Polizia, improvvisamente e inaspettatamente accosta a destra e si fermav nella corsia di emergenza. Continua a leggere

Coronavirus, i vigili del fuoco sanificano il carcere di Arezzo

Il carcere di Arezzo è stato sanificato con l’intervento dei Vigili del Fuoco di Arezzo.
Ad effettuare l’intervento il nucleo NBCR (nucleare batteriologico chimico e radiologico) che con strumenti e attrezzature apposite ha sanificato gli ambienti della Casa Circondariale.
La sanificazione è stata effettuata grazie a un accordo di collaborazione fra enti dello stato.

Covid-19: oggi un solo caso, è a Castiglion Fiorentino

La situazione dalle ore 14 dal giorno 11 alle ore 14 del giorno 12 maggio relativa al fenomeno della diffusione del COVID-19 evidenzia 1 nuovo caso in provincia di Arezzo, nel Comune di Castiglion Fiorentino.
E’ un ottantenne di Castiglion Fiorentino.
Nessun nuovo guarito risulta nel bilancio odierno della nostra provincia.

“Beccati” a Pescaiola due spacciatori italiani

Ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Arezzo, dopo una mirata attività investigativa, hanno individuato due spacciatori che, nonostante le misure di contenimento degli spostamenti in atto, continuavano a vendere droga in zona Pescaiola: entrambi italiani, uno di essi, classe 1989, è stato arrestato in flagranza di reato e l’altro, classe 1996, è stato denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.Continua a leggere

San Donato: nessun fiocco Covid

Alle mamme garantito il percorso di avvicinamento al parto e la piena sicurezza in ospedale.
Dopo il tampone e con protezione, anche i padri in sala parto
San Donato, si nasce in sicurezza.
Il Covid è rimasto fuori da ginecologia e ostetricia.
Nessun caso tra mamme e neonati.
Non solo: ogni madre è stata seguita per tutta la gravidanza senza alcuna interruzione.
Parti sicuri e più numerosi: il primo trimestre 2020 ha registrato 351 nascite contro le 303 dello stesso periodo 2019.Continua a leggere

LASCIA UNA RISPOSTA