Arezzo, tutte le notizie di oggi: 7 Febbraio

Ascolta l’audio

 

Supermarket della droga in casa. La polizia  arresta un 54enne nel quartiere Dante

Nel pomeriggio di martedì gli uomini della Squadra Mobile sono intervenuti nel quartiere Dante stroncando l’attività di spaccio di un 54enne.
L’uomo, già conosciuto per alcuni precedenti inerenti gli stupefacenti risalenti a qualche anno fa, aveva ripreso la sua attività, custodendo nella sua abitazione circa 230 grammi tra marijuana ed hashish, in parte già confezionata e pronta per essere immessa nel mercato.
Nell’abitazione è stata rinvenuto un vero e proprio supermercato della droga,sono state trovate dosi riconducili a diversi tipi di cannabinoidi, più o meno pregiate.
Rinvenuto anche un ovulo di un particolare tipo di hashish, conosciuto con il nome di charas, molto ricercato e costoso per l’alta concentrazione di THC che lo caratterizza.
Durante l’attività gli agenti hanno inoltre sequestrato circa 500 euro suddivisi in banconote di vario taglio, proventi dello spaccio.
L’uomo è stato arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti e condotto presso il carcere aretino.

 

In viaggio con coltelli, cacciaviti e mazza da baseball, due denunciati

I Carabinieri di Poppi hanno denunciato a piede libero un 36enne rumeno, residente in Casentino, con diversi precedenti per reati contro la persona e anche per stalking.
Viaggiava a bordo dell’autovettura della società per cui lavora, con un coltello a serramanico di 24 cm e una mazza da baseball.

I militari della Stazione di Strada in Casentino hanno controllato durante un normale servizio, un italiano 50enne, anch’egli pregiudicato che viaggiava con un lungo coltello affilato e due cacciaviti di cui non ha giustificato i motivi della detenzione e del porto.
L’uomo è stato denunciato anche per guida in stato di ebbrezza, in possesso di tre siringhe contenenti eroina è stato segnalato alla Prefettura di Arezzo come assuntore di sostanze stupefacenti.
Gli è stata ritirata immediatamente la patente.

Si svela la targa “Passaggio 6 maggio 1799”

Lunedì 10 febbraio alle 9,30 verrà svelata la targa “Passaggio 6 maggio 1799”. Contraddistingue l’area sopra largo Ivan Bruschi e in cima a via dei Pileati.
Nel Consiglio Comunale del gennaio 2017 il consigliere Egiziano Andreani, co-firmatario insieme ad altri di un atto di indirizzo, aveva sollevato la richiesta di intitolare un luogo significativo della città alla memoria dell’insorgenza del Viva Maria.
Il dibattito in aula, perpetuatosi per più sedute, si era conclusa con la delibera 108 del 24 luglio 2017.
In essa la denominazione prescelta era: “Insorgenza Aretina Antigiacobina del 6 maggio 1799”.
Con la delibera di Giunta 405 del 4 novembre scorso, che ha fatto proprie le indicazioni e i pareri di prefettura e deputazione di storia patria per la Toscana, si è giunti alla definitiva denominazione.

 

Dichiarazione del consigliere comunale Pd, Donato Caporali

Il Consigliere comunale Pd, Donato Caporali: “Non basta l’incidente ad un bus per portare fuori strada l’attenzione degli aretini, la destra inizi a dare risposte sugli ultimi  4 anni di amministrazione Ghinelli”.
(Comunicato integrale)

 

Ponticino, Ufficio Postale, Tartaro e De Robertis interrogano la Giunta sulle prospettive di riattivazione del servizio
Quali azioni intende mettere in atto per conoscere la disponibilità di Poste alla riattivazione del servizio ”, ciò che chiedono i consiglieri regionali Pd.

(Comunicato integrale)

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA